Consigli per le donne

Cosa può e non può fare con l'influenza?

Pin
Send
Share
Send
Send


Ogni persona media soffre di raffreddore una o due volte l'anno, e quindi tutti pensano di poter curare una malattia apparentemente innocua. Ma in realtà, non tutto è così semplice, e alcune azioni sbagliate possono rallentare il recupero o portare a conseguenze negative. Scopri cosa non dovresti fare per il raffreddore.

Cosa non fare con il raffreddore?

Quindi, cosa è vietato o non fortemente raccomandato di fare durante il raffreddore? Considera i principali tabù:

  1. Chiudere tutte le finestre e le porte nella stanza, accendere i riscaldatori. In una stanza chiusa e calda, virus e batteri si moltiplicano ancora più velocemente, in modo che la malattia possa trascinarsi e completarsi con complicazioni. E i riscaldatori asciugano l'aria, che è indesiderabile con un raffreddore. L'aerazione periodica consentirà di distruggere i patogeni del freddo e l'aria pulita e sufficientemente umida migliorerà la respirazione, aiuterà a liberarsi da un raffreddore e permetterà al paziente di respirare profondamente. Ma in inverno, è consigliabile aprire una finestra o una finestra lasciando prima la stanza o spostando un bambino freddo in un'altra stanza.
  2. Per portare la malattia sui suoi piedi. Questo è pericoloso anche per un adulto, anche se, sfortunatamente, il ritmo moderno della vita rende sempre necessario affrettarsi da qualche parte, fare qualcosa, lavorare. Ma, ammalati, devi solo prendere un congedo per malattia e passare qualche giorno a letto, o almeno osservare un regime gentile e calmo senza stress e sforzi. A causa dell'aumentata attività, il raffreddore può essere ritardato e portare a conseguenze quali otite media, tonsillite, bronchite. E alcuni virus colpiscono il cuore e le articolazioni, quindi gli echi di una malattia portata sulle gambe possono perseguitarti a lungo.
  3. Prendi inutilmente antibiotici. La maggior parte degli ARVI è di natura virale e i virus non vengono distrutti dai farmaci antibatterici. Naturalmente, se la malattia è stata ritardata e ha portato a complicazioni sotto forma di infezioni batteriche, gli antibiotici sono applicabili, ma dovrebbero essere prescritti da un medico dopo un esame, rilevamento di agenti patogeni e la loro sensibilità a vari mezzi. Se, tuttavia, inizi a inghiottire pillole senza cura fin dai primi giorni della malattia, puoi peggiorare la digestione, interrompere la microflora intestinale naturale e uccidere completamente il sistema immunitario.
  4. Provare immediatamente a ridurre la temperatura con un leggero aumento. Questo è particolarmente vero per i genitori che, avendo trovato una fronte calda e calore nel bambino, corrono immediatamente al kit di pronto soccorso e cercano un agente antipiretico da donare al loro bambino. Aumentare la temperatura a 38-38,5 gradi non è pericoloso e persino utile, perché con un leggero surriscaldamento del corpo, virus e batteri muoiono, e questa è una sorta di meccanismo protettivo del corpo, una risposta immunitaria naturale. Ma ci sono delle eccezioni. Quindi, se tu o il tuo bambino non tollerate che le norme superano anche poco, allora vale la pena prendere il farmaco antipiretico. E per alcuni bambini piccoli, la temperatura sale così rapidamente e drammaticamente che può portare a crampi. Regole di base: monitorare lo stato e prendere periodicamente le misure.
  5. Prendete approssimativamente i preparati per la tosse. Certamente, è possibile e perfino necessario trattare la tosse, ma in modo competente ed efficace. E le pillole raccomandate da un amico esperto, testate da diversi amici o addirittura rese possibile a tua madre di liberarsi del sintomo, potrebbero non aiutarti affatto o addirittura peggiorare la situazione. Dovrebbe essere chiaro che la tosse è diversa: secca, umida, improduttiva. E se, ad esempio, per prendere un antitosse, sopprimendo le manifestazioni, è possibile provocare il ristagno di espettorato, da cui i polmoni dovrebbero sbarazzarsi con l'aiuto di tremori di tosse. Ed è pericoloso e può portare alla polmonite. Quindi consultare un medico per ascoltare i polmoni, scoprire la natura del sintomo e prescrivere un farmaco adatto.
  6. A temperature elevate, eseguire le procedure termiche: mettere le banche, preparare intonaci di senape, inalazioni di vapore e bevande calde. Ciò potrebbe causare un aumento ancora più significativo, che causerà gravi conseguenze.
  7. Bere alcolici. Il tuo corpo sta già sperimentando gravi intossicazioni ed è in uno stato di esaurimento, e le bevande alcoliche aumenteranno il carico su di esso. Inoltre, il fegato ne soffrirà, che è già sovraccarico di droghe e lavora letteralmente per usura. L'alcol può anche reagire con alcuni degli agenti utilizzati per il trattamento, riducendo la loro efficacia o provocando effetti collaterali inaspettati.
  8. Abbandona il bagno e la doccia. Per qualche ragione, alcune persone credono che le persone fredde non dovrebbero fare il bagno e fare il bagno. Ma questo è sbagliato! Ovviamente, l'igiene in acqua fredda o la doccia non vale la pena, così come andare in un bagno caldo se la temperatura è elevata. Ma nuotare in acqua calda è possibile, necessario e molto utile. Durante il raffreddore, una persona starnutisce e tossisce, e i microrganismi patogeni che si dipartono con tali azioni si depositano sulla pelle. Inoltre, con un'eccessiva sudorazione che accompagna la febbre, le tossine vengono rimosse dal corpo, che indugia sul corpo. Pertanto, fare una doccia o un bagno ti aiuterà a lavare via tutte le cose inutili e cattive, così come a rilassarti e migliorare il tuo benessere.

Ricordando questi divieti e iniziando a trattare correttamente il raffreddore, è possibile recuperare rapidamente ed evitare le conseguenze. Salute a te!

Come distinguere l'influenza da raffreddori e raffreddori?

È possibile distinguere l'influenza dalle infezioni virali respiratorie acute se si conoscono i principali segni e sintomi di queste condizioni. Le caratteristiche comparative delle due infezioni sono mostrate nella tabella.

Inizio acuto. Entro un'ora, le condizioni del paziente peggiorano, c'è un brusco salto di temperatura.

La sintomatologia aumenta gradualmente per diversi giorni.

In 1-2 ore raggiunge i segni critici sul termometro (fino a 40 gradi). Regolazione inadeguata e dura circa 3 giorni.

La temperatura corporea non supera 38,5, diminuisce in 2-3 giorni.

Altri segni clinici

Muscoli e mal di testa, dolori muscolari, brividi con aumento della sudorazione, fotofobia e dolore agli occhi sono caratteristici.

Debolezza e indisposizione non sono espresse luminosamente.

Il naso è leggermente disteso, o rimane libero da muco, forse esacerbazione di sinusite, sinusite. Il naso che cola si ferma dopo 2 giorni. Starnuti e congiuntiviti sono possibili.

Naso pone fortemente, c'è copiosa lacrimazione, rinite, starnuti.

La parete posteriore della gola è iperemica e gonfia, a volte palato molle.

La gola è sciolta e rossa.

Placca di mucosa

Forse il loro aumento.

Dolore al petto, tosse

La tosse si verifica due giorni dopo l'inizio della fase acuta della malattia, diventando gradualmente bagnata. Se una persona è malata di influenza suina, allora la tosse è secca, debilitante, si verifica fin dall'inizio della malattia.

La tosse secca si verifica nelle fasi iniziali della malattia.

Raramente, sullo sfondo delle complicanze batteriche.

Violazioni dal tratto gastrointestinale

Nell'età adulta, l'insorgenza di nausea e diarrea è probabile, durante l'infanzia - vomito e diarrea.

I disturbi del tratto gastrointestinale sono rari.

La durata del processo infettivo

La malattia passa dopo 7-10 giorni, lasciando una debolezza e disagio per altre 2-3 settimane.

La malattia passa una settimana dopo, e non vi è alcuna debolezza o indisposizione dopo la malattia passata.

E 'richiesto un vaccino antinfluenzale?

La vaccinazione antinfluenzale non è obbligatoria, ma è fortemente raccomandata per i bambini di età pari o superiore a 3 mesi, la popolazione adulta, soprattutto dopo 45 anni, per i lavoratori medici, educativi e commerciali, così come le persone con malattie croniche e disturbi nel funzionamento del sistema immunitario. Solo la vaccinazione può essere più o meno affidabile protezione contro l'influenza durante un'altra epidemia.

Posso andare al bagno con l'influenza?

Per andare al bagno con l'influenza non dovrebbe essere. In primo luogo, i medici generalmente non raccomandano di lasciare la casa per questa infezione e richiedono di rispettare il riposo a letto. In secondo luogo, la temperatura del corpo umano è elevata e nel bagno può raggiungere valori critici. In terzo luogo, il corpo è indebolito a causa della malattia e il carico addizionale aggraverà solo il corso dell'infezione.

L'influenza avviene senza la febbre?

Qualsiasi infezione può verificarsi senza febbre, compresa l'influenza. Tuttavia, questo è un segnale pericoloso che il sistema immunitario non resiste alla malattia, il che è molto brutto. (Alta temperatura senza sintomi - quali sono le cause e cosa fare?)

Posso allattare con l'influenza?

È possibile allattare con l'influenza se la madre non assume farmaci incompatibili con il processo di allattamento. Durante il processo di alimentazione, si consiglia di coprire il viso con una maschera sterile speciale.

L'influenza viene trasmessa sessualmente?

Gli esperti identificano due modi di trasmissione dell'influenza: aerea e familiare. La trasmissione sessuale dell'infezione non è specificata, anche se è ovvio che durante l'intimità possono essere coinvolti entrambi i metodi di infezione.

La maschera salva l'influenza?

Sfortunatamente, la maschera non sarà un mezzo affidabile di protezione contro l'influenza, e questo è stato dimostrato sperimentalmente. Secondo uno studio condotto in un importante centro medico ad Hanoi su 1.607 medici, si è scoperto:

Il 97% dei virus e dei patogeni penetrano attraverso le maschere di tessuto

Attraverso la maschera di materiale non tessuto penetra il 56% degli agenti patogeni,

Le maschere proteggono solo contro microscopiche gocce di muco da starnuti e tosse,

Con il contatto prolungato, le goccioline si raccolgono sulla superficie esterna della maschera e diventano una fonte di infezione.

Il regime della maschera deve essere seguito dal paziente con l'influenza, in modo da non infettare gli altri. Una persona sana può applicare una maschera a stretto contatto con il paziente, soggetta a sostituzione ogni ora e mezza.

Potrebbe esserci influenza senza tossire?

Sì, la tosse e il naso che cola con l'influenza potrebbero non essere completamente, almeno nei primi tre giorni dall'inizio della malattia. Se appare più tardi, è caratterizzato da tosse "secca". La comparsa di tosse nei primi 1-2 giorni - un segno di infezioni respiratorie acute o di SARS.

Posso prendere l'influenza dopo la vaccinazione?

La comparsa di sintomi influenzali in una persona vaccinata è causata dai seguenti motivi:

Dalla vaccinazione è trascorso troppo poco tempo, poiché la produzione di anticorpi richiede almeno 7 giorni, preferibilmente 2-3 settimane. È consigliabile in questo momento limitare i contatti al massimo, non visitare i luoghi in cui un gran numero di persone si riuniscono,

Il virus dell'influenza che ha colpito il paziente appartiene ad un altro ceppo che non è fornito dal vaccino. Questa circostanza si verifica molto raramente, il vaccino viene selezionato tenendo conto delle caratteristiche del rischio epidemico previsto. Anche con un tale disallineamento di tensioni, una malattia in una persona vaccinata sarà più facile, non causerà complicazioni,

La malattia non è causata dall'influenza, ma dai virus ARVI, cioè c'è un errore diagnostico,

Una persona è entrata nel 2-4% del totale dei vaccinati che non producono protezione immunitaria contro la malattia. E anche in questo caso, l'influenza si verificherà nello scenario più semplice, non causerà complicazioni pericolose.

Si può vomitare con l'influenza?

Sì, forse perché il virus dell'influenza, entrando nel corpo umano, colpisce molti organi e sistemi. Con l'aiuto del vomito, il sistema immunitario cerca di liberare il corpo dall'intossicazione. L'intossicazione è particolarmente pericolosa per i bambini, gli anziani e i pazienti indeboliti.

L'influenza può essere senza un raffreddore?

Sì, all'inizio della malattia un naso che cola non è un sintomo caratteristico dell'influenza. L'assenza di sintomi di raffreddore, associata a febbre e cefalea, è uno dei segni dell'infezione con l'influenza.

È possibile inalare con l'influenza?

Poiché l'influenza è una malattia di natura virale, l'inalazione non è affatto efficace con l'influenza, poiché non influenza il virus. Inoltre, eventuali misure fisioterapeutiche sono controindicate a temperature elevate. Le inalazioni sono utilizzate per il trattamento di complicanze influenzali (bronchiti, sinusiti, tracheiti) dopo che la temperatura scende a + 37,5 ° C.

Posso bere alcolici con l'influenza?

No, l'alcol provoca irritazione delle membrane mucose della faringe, che sono già infiammate, aggravando il gonfiore e provocando un aumento del processo infiammatorio. Il danno tossico causato dal virus dell'influenza è esacerbato dai prodotti di decomposizione delle bevande alcoliche, che aggravano ulteriormente le condizioni della persona malata.

La vodka aiuta con l'influenza?

Secondo esperimenti medici condotti negli Stati Uniti, nel 1993, piccole quantità di vodka o di buon brandy possono proteggere una persona dall'infezione da virus influenzali e ARVI.

I ricercatori hanno spiegato questo effetto dal fatto che l'alcol aumenta l'acidità del plasma sanguigno. L'aumento dei livelli di pH contribuisce alla produzione di interferone, virus neutralizzanti e microbi patogeni. Inoltre, aumenta la permeabilità delle pareti dei vasi sanguigni e dei piccoli capillari. Un processo simile inizia nel corpo quando avvengono processi infiammatori di qualsiasi eziologia.

Posso uscire con l'influenza?

Il gold standard per il trattamento dell'influenza è il riposo a letto, che deve essere seguito fino alla scomparsa dei segni di malattia. Qualsiasi attività fisica, comprese le passeggiate per strada, rende i sistemi cardiovascolare, respiratorio e circolatorio attivamente funzionanti. Con un aumento del carico tossico sul corpo con l'influenza, un tale carico è irto di complicanze - distrofia miocardica, insufficienza cardiaca. Nel periodo acuto della malattia, invece di camminare, è meglio condurre l'aerazione della stanza in cui si trova il paziente, proteggendolo dalle correnti d'aria.

Puoi bere l'aspirina per l'influenza?

In contrasto con l'opinione consolidata sui benefici dell'aspirina per l'influenza, è stato dimostrato che non è sicuro assumerlo ed è completamente controindicato in caso di infezioni virali. Poiché l'aspirina agisce su vasi già colpiti dal virus dell'influenza, il suo apporto può causare edema emorragico dei polmoni e dei reni quando la frazione liquida del sangue penetra attraverso le pareti vascolari e riempie l'organo. L'aspirina in grandi dosi causa necrosi epatica, conduce a insufficienza epatica e renale acuta, provoca la comparsa della sindrome di Reye con danno epatico ed encefalopatia.

Posso avere l'influenza di nuovo in una settimana?

Il virus dell'influenza è altamente contagioso (infettivo) e volatile. Sebbene, per alcuni tipi di questo virus, una persona possa sviluppare un'immunità parziale per 1,5-3 anni, una sottospecie modificata può reinfettare il corpo.

Tuttavia, nella maggior parte dei casi ricorrenti, la malattia ritorna dopo una settimana per i seguenti motivi:

La malattia fu portata sulle gambe, o non fu curata fino alla fine, e una ricaduta colpì l'organismo indebolito.

Un paziente con un sistema immunitario indebolito di nuovo non soffre di influenza, ma uno dei tipi di ARVI causati da adenovirus.

Gli antibiotici sono prescritti per l'influenza?

L'influenza è un'infezione virale, quindi gli antibiotici non influenzano l'agente causale della malattia, poiché la loro azione è diretta esclusivamente contro i batteri. Gli antibiotici sono prescritti per il trattamento di complicanze causate da batteri che attaccano un corpo indebolito. Le complicanze più comuni sono la polmonite, la bronchite batterica, l'otite media, la congiuntivite, la faringite, la meningite. La prescrizione incontrollata di farmaci di questo gruppo farmacologico porta a una diminuzione dell'immunità generale.

Errori tipici fatti nel desiderio di liberarsi rapidamente dell'influenza e del raffreddore

stagione influenza e il raffreddore non ci metterà molto ad aspettare, non appena diventerà più freddo fuori. Sempre più spesso gli starnuti appaiono intorno a tosse, occhi infiammati e altri sintomi di influenza e ARVI. Il cerchio si sta restringendo, e ora tu stesso raccogli un coro crescente di persone malate. E nello sforzo di recuperare rapidamente, ripeti i principali errori nell'auto-cura dell'influenza e del raffreddore. Che tipo di? Scopriamolo con tochka.net.

  1. Cosa non fare con l'influenza e il freddo - errore numero 1

Uno dei principali fraintendimenti è il nostro desiderio, invece di trattare l'influenza, di attraversare le sue gambe. Se non hai superato questa tazza amara e sono comparsi i primi sintomi dell'influenza del 2018, trova il coraggio e riposa per il tuo tempo, osservando il riposo a letto. La malattia portata avanti non è terribile in sé, ma le sue conseguenze e le complicazioni con cui l'epidemia influenzale del 2018 è minacciata possono essere deplorevoli, ad esempio, polmonite o asma e altre.

  1. Cosa non fare con l'influenza e il freddo - errore numero 2

Quando siamo ammalati, stiamo cercando la pillola magica con tutte le nostre forze e puntiamo tutte le nostre speranze sugli antibiotici, considerandoli il rimedio più sicuro per l'influenza. Ma gli antibiotici sono usati solo per le infezioni batteriche. Non curano il virus dell'influenza e il raffreddore. Al contrario, l'assunzione incontrollata di antibiotici indebolisce il sistema immunitario del nostro corpo e impedisce persino di combattere i virus. Inoltre, influenzano negativamente la microflora intestinale, causando disbiosi e nuovi problemi di salute.

При малейшем росте температуры тела мы стремимся немедленно вернуть ее к нормальным вожделенным цифрам 36,6. И набрасываемся на жаропонижающие средства. На самом деле повышение температуры во время болезни – вполне нормальная реакция организма, который борется с инфекциями и вирусами. Fino a quando la temperatura corporea non ha raggiunto il limite di 38 gradi, non è necessario assumere farmaci antipiretici per l'influenza e quindi impedire al corpo di resistere alla malattia da solo.

  1. Cosa non fare con l'influenza e il freddo - errore numero 4

Un parere popolare è come trattare l'influenza, che la persona malata dovrebbe essere avvolta in coperte calde e calde e conservata in una stanza calda e calda, senza liberare calore prezioso dalla stanza. Questo è sbagliato. È in questo ambiente che i virus si sentono meglio, il che significa che ostacola il recupero. Nella stanza in cui si trova il paziente, assicurarsi di ventilare regolarmente per ottenere aria fresca e umida. A proposito, questo è uno dei metodi per prevenire l'influenza e per le persone sane.

  1. Cosa non fare con l'influenza e il freddo - errore numero 5

Uno dei segni dell'influenza è la tosse. Volendo liberarci della tosse, acquistiamo farmaci, senza prestare attenzione al meccanismo della loro azione. Tuttavia, è necessario distinguere i tipi di tosse, e quindi i mezzi da esso. Ci sono farmaci espettoranti che aiutano a diluire e rimuovere l'espettorato. E ci sono farmaci che sopprimono la sindrome da tosse con una tosse secca e improduttiva. Quale dei farmaci scegliere, il medico deve capire. Particolarmente pericoloso nell'autotrattamento è una situazione in cui il paziente prende contemporaneamente entrambi i tipi di farmaci che si escludono a vicenda: l'espettorato si accumula nei bronchi e non viene rimosso da lì, il che porta a seri problemi di salute.

Vedi tutte le notizie più brillanti e interessanti sulla pagina principale della risorsa online femminile.tochka.net

Iscriviti al nostro telegramma ed essere a conoscenza di tutte le notizie più interessanti e rilevanti!

Cosa puoi prendere per il raffreddore?

Iniziamo con la cosa principale - con il trattamento. Quali farmaci possono essere assunti per il raffreddore? Certamente, stiamo parlando dell'infezione virale respiratoria acuta più banale, non complicata da un'infezione batterica. Prendiamo un elenco di farmaci che possono (e dovrebbero) essere usati per il raffreddore:

Inoltre, un raffreddore non è un motivo per cancellare qualsiasi altro farmaco che usi costantemente. Anche se ha avuto un'infezione virale respiratoria acuta durante il trattamento di qualsiasi infezione con antibiotici - e questa situazione è abbastanza reale - i farmaci non sono affatto cancellati, e gli agenti antivirali e sintomatici sono aggiunti al regime di trattamento.

Ci sono farmaci che non possono essere presi con il raffreddore? Sì, questi sono tutti gli stessi antibiotici.

ARVI non complicata (cioè di natura veramente virale) e farmaci antibatterici - un tandem che è improbabile che dia risultati positivi. Nel migliore dei casi, la terapia antibiotica sarà semplicemente inutile, e nel peggiore dei casi causerà la crescita di ceppi batterici resistenti che complicano la vita futura dello sperimentatore. Pertanto, gli antibiotici per il raffreddore sono controindicati e sono utilizzati solo in caso di infezioni secondarie in via di adesione, maggiori informazioni al riguardo nel corrispondente articolo sul sito web.

Freddo e gravidanza

Qualsiasi malattia durante la gravidanza è piena di particolari pericoli, e anche il raffreddore più comune può essere fonte di ansia e sentimenti. Scopriamo se avere paura di ARVI durante la gravidanza e come trattarla.

Quindi, a priori, il periodo più vulnerabile nella vita di una donna incinta è il primo trimestre di gravidanza, quando si formano organi e sistemi fetali. L'infezione virale in sé non pone alcun pericolo: il bambino in crescita è protetto dalla barriera placentare, che lo protegge in modo affidabile dalle tossine. La situazione può andare fuori controllo in un caso - con un significativo aumento della temperatura. Se il termometro supera i 38 ° C, è tempo di gridare SOS e prendere tutte le misure per normalizzare la temperatura.

L'ipertermia grave e prolungata nel primo trimestre di gravidanza può causare anomalie irreversibili dello sviluppo fetale, e sebbene la probabilità di un tale risultato sia bassa, esiste ancora. Pertanto, durante la gravidanza non dovrebbe fare affidamento sul caso, e prendere misure precoci per ridurre la temperatura.

Combattere il freddo durante la gravidanza: cosa puoi prendere?

Non appena il termometro supera 37,5, è necessario prendere immediatamente l'unico farmaco antipiretico ammesso per le donne incinte: il paracetamolo. Un dosaggio standard adulto di 1000 mg abbassa efficacemente la temperatura, oltre a ridurre dolori muscolari e dolori, se presenti.

Inoltre, per alleviare il decorso di un raffreddore, i rimedi omeopatici (Engystol, Influenza-Hel, Anaferon, Influcidum, Otsillokokcinum), nonché i preparati di interferone sotto forma di gocce nasali (Grippferon) o supposte rettali (Viferon) possono essere aggiunti al regime di trattamento per le donne incinte. Che dire dei rimedi sintomatici? Cosa può essere usato per ridurre la gravità delle manifestazioni cliniche del raffreddore nelle donne in gravidanza?

Tutte le gocce nasali, ad eccezione dei rimedi a base di erbe come il Pinosol durante la gravidanza, sono controindicate. Dal mal di gola di tutta la ricchezza di scelta ci sono solo alcuni farmaci: Faringosept, Lysobact e alcuni altri. Da tosse, di regola, sono permessi sciroppi vegetali come Prospan e sciroppo di platano. Tuttavia, è molto più sicuro limitare l'omeopatia e l'interferone, senza dimenticare di controllare la temperatura. Ed è meglio combattere i sintomi con metodi tradizionali - tè, miele, Kalinka e lamponi.

A proposito, non fare affidamento sulla sicurezza delle erbe medicinali. Molte piante, che sono tradizionalmente considerate del tutto innocenti e molto utili, sono in grado di rafforzare le contrazioni dell'utero. Pertanto, la fitoterapia durante la gravidanza deve essere equilibrata e cauta, e quando si scelgono le erbe a base di erbe, è necessario non solo includere il buon senso, ma anche aggiungere le raccomandazioni del medico.

Prima di continuare a leggere: Se stai cercando un metodo efficace per liberarti da raffreddore, faringite, tonsillite, bronchite o raffreddore, assicurati di controllare questa sezione del sito dopo aver letto questo articolo. Questa informazione ha aiutato così tante persone, speriamo che possa aiutarti anche tu! Quindi, ora torniamo all'articolo.

Madri che allattano a freddo: cosa fare?

Meno pericolosi sono i raffreddori nelle madri che allattano al seno. Anche più di questo, per un bambino ORVI, una madre è buona.

Gli anticorpi ai virus respiratori prodotti nel sangue materno entrano nel latte materno, quindi le sue proprietà durante questo periodo possono essere confrontate con le qualità di un vaccino naturale e sicuro.

Un bambino che, a pranzo, a colazione e a cena, riceve un tale cibo terapeutico e preventivo ha tutte le probabilità di non prendere freddo. E anche se l'infezione si radica nel corpo di un bambino, di solito passa facilmente e senza complicazioni. Pertanto, la domanda se sia possibile allattare al seno con un raffreddore è sicuramente positiva - sì, non solo possibile, ma necessaria!

E un altro problema appare in questi casi. Cosa si può prendere mamma infermiera con un raffreddore, e cosa c'è di meglio da rinviare per il momento al lato? L'elenco dei farmaci approvati durante questo periodo è all'incirca lo stesso del trattamento delle donne in gravidanza:

  • paracetamolo,
  • antivirali omeopatici,
  • Pinosol, se la madre non è allergica alle erbe medicinali,
  • Lysobact e Faringosept,
  • sciroppi di verdure o compresse per la tosse.

Non esiste una barriera placentare che impedisca ai farmaci di entrare nel latte materno. Quasi tutto ciò che è e beve madre che allatta, cade al bambino. Pertanto, è necessario studiare attentamente le istruzioni ai farmaci e, solo dopo essersi accertati che sono completamente sicuri, procedere con il trattamento.

Selezioniamo la dieta con la SARS

Un'altra domanda frequente: cosa si può mangiare e bere con il raffreddore? In effetti, per le infezioni respiratorie, ci sono alcuni emendamenti alla dieta. Li elenchiamo.

Le persone più malate bevono il raffreddore, meglio è. L'unica restrizione è che la bevanda deve essere calda. Nota: gola non calda, rovente e infiammata, ma ben calda. Questi possono essere tè caldi (fanghi con lamponi, tigli, ribes sono perfetti), infusi di erbe (timo, origano, camomilla, preparazioni al petto e molti altri), tè nero e verde. Bere caldo aiuta a eliminare le tossine e diluisce bene l'espettorato, quindi bevi molto e spesso.

Naturalmente, un paio di frutti fragranti non ti salveranno dall'influenza e non compenseranno la mancanza di acido ascorbico. 100 g di limoni contengono solo 40 mg di vitamina C e la dose singola minima per il raffreddore è di 500 mg. Ciò significa che ogni giorno un paziente con ARVI può mangiare almeno 20-30 limoni (il peso medio di un bel giallo è di 100 grammi) e, pertanto, non è possibile compensare la sola vitamina C con i frutti. Tuttavia, l'ascorbico addizionale non fa male, quindi si può bere un tè al limone e dovrebbe essere bevuto con il raffreddore.

In piccole quantità, l'alcol si inserisce nella dieta con ARVI. La preferenza dovrebbe essere data alle bevande calde a base di vino, condite con cannella, coriandolo e altre spezie aromatiche. Ma gli amanti della birra, così come delle forti bevande alcoliche, è meglio astenersi dalle libagioni fino alla guarigione.

Per non irritare le mucose infiammate, evitare cibi piccanti, fritti, speziati, salati e cibi caldi. La dieta ideale per il raffreddore è un cibo il più vicino possibile alla salute.

Frutta, verdura, latticini non aggravano lo stomaco, ma saturano il corpo con kilocalorie, vitamine e microelementi "utili".

Si noti che per il raffreddore, c'è una regola non detta: non voglio mangiare - non mangiare. La cosa principale - bere bevande calde. Questa sfumatura è una buona idea per i genitori e le nonne, che stanno lottando per "spingere" il bambino malato con il cibo, in modo che il bambino non improvvisamente perdere peso. Ricorda: il peso è redditizio, puoi raggiungerlo in una settimana. Ma il cibo abbondante attraverso la forza durante il periodo influenzale porta a problemi di digestione, e il recupero non porta, e nemmeno posticipa. Un organismo che deve spendere tutta la sua forza sulle difese immunitarie viene invece sovraccaricato digerendo il cibo. Quindi, riponi i cibi ipercalorici nel frigorifero e attendi qualche giorno: lo stomaco darà sicuramente un segnale che è ora di mangiare.

È permesso donare sangue per un raffreddore?

Una tale domanda è spesso preoccupata per gli utenti di Internet. Il sangue per ARVI può essere donato per il solo scopo: fare un'analisi generale e assicurarsi che l'infezione sia di origine virale. In appena mezz'ora, o anche prima, ci si può assicurare che i batteri non siano correlati alla malattia. La formula del sangue durante l'infezione virale respiratoria subisce piccoli cambiamenti, vale a dire:

  • il numero di leucociti rimane normale o aumenta leggermente (con un'infezione batterica aumenta significativamente)
  • nella formula dei leucociti aumenta il numero di monociti e linfociti (le infezioni batteriche aumentano la stab e i neutrofili segmentati),
  • L'ESR può rimanere normale o aumenta (un'infezione batterica innesca un aumento significativo della VES).

C'è un altro obiettivo per la donazione di sangue. È onorevole e causa solo rispetto e ammirazione. La donazione è un'impresa volontaria per il bene del tuo prossimo. E spesso il vicino è completamente distante, e spesso anche un estraneo. Ma è possibile donare sangue se il donatore avverte segni di raffreddore? Sicuramente no, e spiegheremo perché.

I virus respiratori in un determinato stadio della vita entrano nel sangue. In realtà, da questo momento inizia il periodo di manifestazioni cliniche di un raffreddore. Se un tale sangue viene trasfuso in un ricevente, che, di norma, è già malato e richiede cure mediche complete, un altro si unirà alla sua malattia - ARVI. Semplicemente parlando, facendo una buona azione, un donatore infettato da ARVI introduce un cucchiaio di catrame nella canna del miele, che negherà il suo impulso. Inoltre, può causare danni irreparabili al paziente e persino mettere a rischio la sua vita.

La situazione è complicata dal fatto che l'esame del sangue, che sarà certamente effettuato nei siti dei donatori, non rivelerà un trucco sporco. Il compito degli assistenti di laboratorio durante il test del sangue del donatore non è quello di perdere gravi infezioni: HIV, epatite B e C e altre malattie infettive. ORVI, nessuno sta cercando e, di conseguenza, non lo trova. Pertanto, se i campioni infetti da virus respiratori compaiono nella banca del sangue dipende solo dalla coscienza del donatore. Quindi siamo coscienti e non permettere che la debole vitalità di una persona che lotta per la vita venga abbattuta dai virus di ARVI.

E il bagno?

I fan del bagno russo o finlandese tutti i disturbi preferiscono espellere vapore e calore. E cosa ne pensano i medici di questo? È possibile fare il bagno in un bagno freddo? Si scopre che tutto dipende dallo stadio della malattia.

All'inizio, quando ORVI ha appena iniziato a camminare, un bagno è un mezzo eccellente per affrontare una malattia.

Un aumento della temperatura porta ad un'accelerazione della circolazione sanguigna, che permette di liberarsi di prodotti tossici e aumentare il metabolismo.

L'inalazione di vapore umido nella vasca da bagno è un'inalazione ideale. Sarà doppiamente utile se spruzzerai sulle pareti del bagno turco o in una ciotola separata con acqua, oli essenziali che hanno proprietà antisettiche. Un buon effetto ha oli di eucalipto, abete, cipresso, pino, albero del tè e altri. Le inalazioni con oli essenziali contribuiscono alla diluizione e allo scarico dell'espettorato, nonché a idratare la mucosa nasale.

L'efficacia delle procedure del bagno con i raffreddori inizia ad aumentare, se accompagnata da un massaggio con una scopa di conifere o di eucalipto. Non meno utili sono i frullini di lime e di betulla, che migliorano la sudorazione e il muco liquefatto nei polmoni e il nasofaringe. A volte si consiglia di effettuare inalazioni "calde", per le quali è sufficiente tenere la scopa calda al vapore sul viso per alcuni minuti.

Freddo in mezzo

Nella malattia acuta, la situazione è quasi l'opposto.

Se ARVI è già giocato con il potere e il principale, il bagno è categoricamente controindicato.

Migliorare la circolazione del sangue, che si verifica durante la procedura, stimola solo la crescita e la riproduzione di virus e persino di batteri. Pertanto, il bagno può causare esacerbazioni di raffreddori e le loro complicanze.

Non puoi andare al bagno quando la temperatura aumenta. Anche una leggera deviazione dalla norma di temperatura pone fine alla procedura preferita.

Ma anche quando è permesso un buon bagno, cioè all'inizio di un raffreddore o già in fase di recupero da esso, è importante seguire alcune semplici regole:

  • dopo il bagno turco, sono proibite le procedure di "shock" come immergersi nel font,
  • direttamente dopo il bagno turco non è necessario uscire, lasciare raffreddare il corpo per 15-20 minuti,
  • negli intervalli tra le visite al bagno turco si riempirà certamente la perdita di liquido. Con un inizio freddo, scegli il tè con viburno, tiglio, lampone o ribes - avranno un effetto diaforetico aggiuntivo,
  • dopo il bagno, è importante nascondersi bene e non lasciare che le correnti riducano l'efficacia del modo tradizionale russo di guarire il corpo.

È possibile nuotare con il raffreddore?

Fare il bagno con la SARS e l'influenza è un altro argomento di discussione. E 'possibile prendere le procedure dell'acqua durante il raffreddore: lavare o fare il bagno in acqua?

Se si tratta di fare il bagno, allora non c'è niente di sbagliato in questo. Naturalmente, ad eccezione delle situazioni in cui una persona con una temperatura corporea elevata sta per fare un bagno caldo. In questo caso, la procedura aumenterà ulteriormente la febbre.

I raffreddori non diventano una controindicazione per fare la doccia. È necessario lavare sia persone sane che malate, soprattutto perché suda molto di più - questo è facilitato dalle fluttuazioni di temperatura e dal consumo di bevande calde. L'unica condizione che deve essere soddisfatta è quella di evitare l'ipotermia. Non è necessario esporre il corpo a ulteriori stress, quindi dopo aver nuotato, avvolgetevi in ​​una coperta calda e bevete una tazza extra di tè caldo.

Ma che dire del bagno nei bacini artificiali: fiumi, laghi, mari e oceani - questi piaceri sono consentiti per raffreddori malati? Sfortunatamente, tali gioie possono aggravare in modo significativo il decorso della malattia, quindi è meglio dimenticarsene per un po '.

Ma prendere il sole con il freddo non è proibito. Al contrario, il riscaldamento può contribuire a una migliore espulsione dello sputo e accelerare il recupero. Le eccezioni sono situazioni in cui l'ARVI è accompagnato da un significativo aumento della temperatura corporea (oltre 37,5 ° C).

Odontoiatria e freddo: come combinare?

A volte il problema non viene da solo. Uno deve solo prendere un raffreddore, e una serie di altri problemi appaiono, ad esempio, i denti iniziano a dolere. Cosa fare se, sullo sfondo di ARVI, hai bisogno di visitare il dentista? È possibile trattare i denti durante il raffreddore? Assolutamente no, ed ecco perché.

Quando la SARS nel corpo sta sviluppando rapidamente un'infezione, e il sistema immunitario si concentra sul lavoro in una direzione - la lotta contro i virus respiratori. L'intervento dentale è solitamente accompagnato da danni ai tessuti - dentina, gengive, mucosa orale. I processi di recupero in una persona con un raffreddore possono essere ostacolati a causa della ridotta immunità e dell'infezione infuria e, quindi, aumenta il rischio di sviluppare aumenti di infiammazione.

Inoltre, se hai un naso chiuso e la gola in gola, è semplicemente impossibile aprire la bocca e stare seduto in questo stato in silenzio per 10-15 minuti.

Per non parlare del cosiddetto cold on the lip, o herpes simplex virus type 1. Можно ли при таком виде простуды планировать визит к стоматологу? Если у вас активная стадия заболевания, стоматологические процедуры неприемлемы. И дело не только в ослабленном иммунитете и риске развития воспаления после лечения зубов. В жидкости, которая скапливается в зудящих пузырьках, скапливается большое число вирусов герпеса.Durante le procedure dentali, la probabilità di danni alla parete sottile delle bolle e la diffusione di molti virus è molto alta. Pertanto, nessun dentista sano di mente accetterebbe di accettare un paziente con erpetiche erpetiche, a meno che, ovviamente, la situazione richieda un intervento immediato.

È necessario andare dal dentista con ARVI solo in casi estremi e urgenti che non ritardano, ad esempio, il flusso.

La vita con ARVI

E infine, facciamo una prenotazione, che tipo di stile di vita è meglio guidare per far fronte più rapidamente all'ARD? È davvero necessario avere il riposo a letto per il raffreddore, o si può ancora essere trattato "in piedi"?

Una persona che durante un'infezione respiratoria continua a lavorare ostinatamente, non è solo un pericolo per gli altri, diffondendo l'infezione. Espone nuove barriere al successo del suo sistema immunitario - perché il corpo, invece di risparmiare forze per superare l'infezione, deve spenderli per mantenere uno stile di vita attivo. Il freddo sarà molto più facile se si è malati a casa, sotto una coperta accogliente, senza dimenticare di prendere medicine e bere tè caldi in grandi quantità. Questa regola è la principale garanzia di recupero rapido. E il lavoro ti aspetterà, e tra una settimana tornerai al ritmo ancora folle, pieno di energia e nuovi piani.

L'articolo sopra e i commenti scritti dai lettori sono solo a scopo informativo e non richiedono auto-trattamento. Parla con uno specialista dei tuoi sintomi e malattie. Quando si trattano con qualsiasi medicinale, si consiglia di utilizzare sempre le istruzioni contenute nel pacchetto insieme a quello del medico, come linea guida principale.

Per non perdere le nuove pubblicazioni sul sito, è possibile riceverle per e-mail. Sottoscrivi.

Vuoi sbarazzarti di naso, gola, polmoni e raffreddori? Quindi assicurati di dare un'occhiata qui.

Potresti essere interessato a più articoli sull'argomento:

Posso avere rapporti sessuali con l'influenza?

Sebbene la trasmissione per via aerea sia considerata la principale via di trasmissione dell'influenza, la trasmissione di questa infezione non è esclusa durante i rapporti sessuali. Il virus dell'influenza subito dopo l'infezione viene rilevata nel sangue (viremia), penetra attraverso qualsiasi membrana, anche attraverso le mucose degli organi genitali.

Se non si tiene conto di questa possibilità di infezione, allora l'esposizione del partner espone il partner a un considerevole rischio di infezione. Il virus dell'influenza può diffondersi in un raggio di 3 metri attorno al paziente. Inoltre, qualsiasi attività fisica provoca la comparsa di complicanze per l'organismo colpito da intossicazione.

Può esserci la diarrea nell'influenza?

Sì, forse la causa di questo sintomo è l'intossicazione grave, che colpisce gli organi dell'apparato digerente tra tutti gli altri sistemi corporei. Il pancreas e il fegato perdono temporaneamente la loro capacità di produrre enzimi digestivi per la completa digestione del cibo.

Posso lavarmi i capelli con l'influenza?

Se riesci a stare bene, il paziente può fare una doccia a breve termine per rimuovere le tossine espulse attivamente attraverso la pelle. È desiderabile che la stanza fosse calda e che la temperatura dell'acqua superasse leggermente la temperatura del corpo. Dopo la doccia, si consiglia di asciugare la pelle e andare a letto. Durante questa procedura, viene applicato un cappuccio da bagno sui capelli per proteggerlo dal bagnarsi. I capelli bagnati si asciugano a lungo e possono causare ipotermia, quindi non è possibile lavare i capelli nel periodo acuto della malattia per evitare complicazioni.

L'autore dell'articolo: Alekseeva Maria Yurievna | Medico generico

A proposito del dottore: Dal 2010 al 2016 praticante medico dell'ospedale terapeutico dell'unità centrale medica e sanitaria n. 21, la città di Elektrostal. Dal 2016 lavora nel centro diagnostico №3.

La SARS (infezione virale respiratoria acuta) ha da tempo cessato di essere un motivo per cercare assistenza medica. Oggi tutti si considerano uno specialista importante in questo campo. Ora ci stiamo curando! Ma, come dimostra l'esperienza, spesso non scegliamo i metodi più sicuri ... Presentiamo una lista di errori popolari di auto-trattamento.

Siamo abituati al primo segnale di un raffreddore a zittire tutte le finestre dell'appartamento in modo da non far uscire il prezioso calore.

Naturalmente, oltre al supercool una persona malata è completamente inutile, la sua immunità è già compromessa da un attacco di virus. Ma una lunga permanenza in una stanza non ventilata può essere dannosa, perché un malato rilascia virus, la cui concentrazione nell'aria diventa alta e interferisce con il recupero.

Quanto è corretto? Dovrebbe, al contrario, aprire le finestre il più spesso possibile, lasciando entrare aria fredda pulita nell'appartamento. Contiene un minimo di virus, perché queste creature amanti del calore non possono tollerare i cambiamenti di temperatura e non sopravvivere al freddo. Quindi più spesso l'aria satura di infezione viene sostituita con aria pulita, più è benefico per la salute generale.

Siamo abituati ad acquistare caramelle al mentolo in un chiosco quando appare un mal di gola.

In effetti, le pastiglie acquistate presso il chiosco non hanno un effetto curativo: grazie al mentolo creano solo l'illusione del sollievo, ma non curano la vera causa della malattia.

Quanto è corretto? Le medicine reali, come le losanghe di Strepfen, sono disponibili solo in farmacia. Aiutano a far fronte anche a forti dolori alla gola, perché includono una sostanza antinfiammatoria non steroidea della nuova generazione. Questo ingrediente unico non è mai stato usato in pastiglie per la gola prima. Agisce localmente e rimuove rapidamente non solo il dolore, ma anche l'infiammazione delle mucose. Solo una compressa di Strepfen allevia il mal di gola per 3 ore.

Siamo abituati a comprare medicine per la tosse, senza prestare attenzione al meccanismo della loro azione.

In questo caso, facciamo spesso un errore, perché molti farmaci non possono essere utilizzati senza la prescrizione del medico.

Quanto è corretto? Per l'automedicazione si possono usare solo farmaci espettoranti, che aiutano a liquefare e rimuovere l'espettorato dai bronchi (mukaltin, bromexina, sciroppo di liquirizia). E i farmaci che sopprimono la sindrome da tosse (per esempio, koldakt), dovrebbero essere prescritti solo da un medico, di solito con una tosse secca e improduttiva, che esaurisce il paziente, impedendogli di dormire. È particolarmente pericoloso combinare farmaci espettoranti e antitosse durante l'autotrattamento: l'espettorato si accumula nei bronchi e non viene espulso da lì. Tali effetti mutuamente esclusivi delle droghe possono causare seri danni alla salute.

Seguivamo le ricette della "nonna", ad esempio per seppellire il succo di cipolla nel naso con il raffreddore.

Quindi, puoi ottenere una bruciatura della mucosa nasale!

Quanto è corretto? I moderni otorinolaringoiatri sono invitati a non sperimentare sul proprio corpo ea comprare medicine dal freddo in farmacia. Ci sono soluzioni abbondanti per lavare il naso (aqua-maris, salina, fisiomero) e gocce di olio dal comune raffreddore (per esempio, pinosol), che aiutano a risolvere rapidamente questo problema. Ma i farmaci vasocostrittori speciali che facilitano efficacemente la respirazione nasale dovrebbero essere usati con cautela e non per molto tempo, in stretta conformità con le istruzioni, altrimenti potrebbero verificarsi effetti collaterali.

Siamo abituati a bombardare il corpo con antibiotici al primo segno di una malattia.

Non importa quanto i medici affermino che la terapia antibatterica è impotente nella lotta contro i virus e quindi non viene utilizzata per raffreddori, influenza o ARVI, la credenza della popolazione in una grande pillola magica non si esaurisce. Quindi la gente usa inutili contro i virus, ma non è sicura per i farmaci per il corpo, è necessario apparire la prima tosse, naso che cola o mal di gola. Sembra un cannone insensato che spara ai passeri.

Quanto è corretto? Gli antibiotici sono utilizzati solo su prescrizione medica in caso di infezione batterica. La loro ricezione incontrollata indebolisce solo il corpo e gli impedisce di combattere i virus. Inoltre, distruggono i microrganismi benefici nell'intestino, che sono anche responsabili del sistema immunitario. Pertanto, l'uso di antibiotici deve essere combinato con l'uso di agenti che ripristinano la microflora intestinale.

Siamo abituati ad abolire le docce e le altre procedure igieniche per il tempo di malattia, in modo da non sovraccaricare.

L'attività dei virus porta alla formazione di un numero enorme di tossine che avvelenano il corpo e conducono alla sua intossicazione. Pertanto, tutti i loro organi di escrezione, inclusa la pelle, lavorano instancabilmente alla loro rimozione. Se i prodotti vitali dei virus non vengono rimossi dalla pelle, la pulizia del corpo, e quindi il suo recupero, procederà molto più lentamente.

Quanto è corretto? È necessario lavare durante la malattia, ma questo dovrebbe essere fatto con attenzione, senza mettere se stessi a rischio di ipotermia quando si lascia il bagno.

Pin
Send
Share
Send
Send

lehighvalleylittleones-com