Consigli per le donne

10 specie animali estinte causate dall'uomo

Pin
Send
Share
Send
Send


In natura, qualcosa è in costante cambiamento e questi cambiamenti possono essere sia lievi che globali. Clima instabile, epidemie, inquinamento ambientale, deforestazione - tutto ciò influisce negativamente sul mondo animale. Tutte le forme di vita sulla Terra sono strettamente correlate e la scomparsa di una o di un'altra specie colpisce altre specie dell'ecosistema. Il fatto che ci siano animali rari e in via di estinzione sul nostro pianeta è fondamentalmente un errore umano.

La caccia intensificata alla fine dell'era glaciale portò all'estinzione dei mammut, dei rinoceronti lanosi, dell'orso delle caverne e dei cervi dalle grandi corna.

Molto danno al mondo animale ha portato l'invenzione del fuoco dall'uomo. Gli incendi distrussero enormi aree boschive.

L'influenza negativa dell'uomo nel mondo animale si è intensificata con lo sviluppo dell'agricoltura e dell'allevamento del bestiame. Il risultato di ciò sono semplicemente gli animali scomparsi e gli uccelli che hanno perso il loro habitat, in quanto le steppe e le savane hanno sostituito le fitte foreste.

Prendersi cura degli animali e delle piante è stato a lungo il compito dell'Unione internazionale per la conservazione della natura. Altre organizzazioni stanno lavorando su questo. Gli animali rari e in via di estinzione (come le piante) sono elencati nel Libro rosso. Il paese nel cui territorio vivono le specie minacciate di estinzione è responsabile per tutta l'umanità per la loro conservazione. Attualmente, in riserve e riserve, vengono create le condizioni per la conservazione di animali rari, dove vengono curati, nutriti e protetti da malattie e predatori.

Le pagine speciali del Libro Rosso hanno il titolo minaccioso Libro nero. Registra quali animali sono scomparsi per sempre dalla faccia della terra, a partire dal 1600. Il libro nero è un avvertimento per le persone e un promemoria di quei rappresentanti del nostro mondo che non possono essere restituiti. Il libro degli animali scomparsi viene costantemente aggiornato. Ci sono già diverse centinaia di specie sulle sue pagine. E questa è una statistica molto triste.

Questo articolo descrive alcuni degli animali scomparsi per colpa dell'uomo.

Tasmaniano, o lupo marsupiale

La patria di questo animale è l'Australia continentale e l'isola della Nuova Guinea. Per la prima volta, un lupo marsupiale dovette cambiare habitat dopo che la gente trasportò cani da dingo sull'isola. Il lupo marsupiale che spremevano era sull'isola della Tasmania, dove gli agricoltori locali cominciarono a sterminarlo senza pietà, cercando di proteggere le pecore.

L'ultimo rappresentante della specie fu ucciso nel 1930. La data della sua scomparsa definitiva è considerata il 1936, quando l'ultimo lupo della Tasmania morì di vecchiaia in uno zoo australiano.

Mammut lanoso

Si ritiene che la Siberia sia il luogo di nascita di questo animale, e in seguito si sia diffuso in Europa e nel Nord America. Il mammut non era così grande come si crede comunemente. Di dimensioni era un po 'più grande dell'elefante moderno.

Questi animali, che sono scomparsi per colpa dell'uomo (presumibilmente), vivevano in gruppo. Si spostarono da un posto all'altro in cerca di cibo, che ne richiese una notevole quantità. Il gruppo di mammut era guidato da una femmina.

La completa scomparsa di questo tipo di animale avvenne approssimativamente diecimila anni fa. I ricercatori moderni sono inclini a credere che le persone siano la causa principale dell'estinzione dei mammut, sebbene ci siano molte altre teorie (cambiamenti climatici, epidemie, ecc.).

Mauritius dodo (dodo)

Questo uccello è stato a lungo considerato mitico, non esistente in natura.
E solo dopo una spedizione appositamente organizzata a Mauritius ha scoperto i resti del dodo, l'esistenza della specie è stata ufficialmente riconosciuta. Inoltre, è stato dimostrato che erano le persone a sterminare questi uccelli.

I marinai olandesi che lo scoprirono nel 1598 divennero una minaccia all'esistenza dell'uccello dodo. Il drone Mauritius è completamente scomparso, presumibilmente nel 1681. I viaggiatori hanno contribuito a questo, così come gli animali portati dai coloni a Mauritius.

Mucca di mare

La spedizione di Vitus Bering ha scoperto questo animale nel 1741. Il dottor Georg Steller è l'autore della descrizione più dettagliata della mucca del mare (Steller). In realtà, una nuova specie ha preso il suo nome.

L'animale che viveva sulla costa delle Isole Comandanti era di dimensioni enormi ed era inattivo. La mancanza di paura delle persone e la carne saporita fu la ragione della sua completa distruzione solo trent'anni dopo la scoperta.

La carne e il grasso venivano usati come cibo, le barche venivano fatte con le pelli. Il processo di cattura e uccisione di una mucca di mare era spesso molto crudele: gettavano l'animale con le lance e facevano il bagno nella speranza che il corpo della mucca morta lo portasse a riva.

La specie fu completamente sterminata nel 1768.

Piccione errante

All'inizio del diciannovesimo secolo, questi uccelli erano i più comuni sulla Terra, ma nonostante questo, non potevano sopravvivere.

I colombi, la cui residenza era il territorio degli attuali Stati Uniti e Canada, erano attivamente cacciati dai coloni arrivati ​​in America.

Il numero di uccelli diminuì gradualmente fino a circa il 1870, poi ci fu una netta diminuzione del loro numero. L'ultimo rappresentante della specie fu scoperto in libertà nel 1900.

L'anno in cui questa specie è completamente scomparsa dalla faccia della terra è considerata il 1914, quando l'uccello, chiamato Martha, morì in uno dei giardini zoologici.

Antilope della mucca nordafricana

Un animale della sottofamiglia di grandi antilopi che vivono in Africa scomparve dalla mappa della terra a metà del XX secolo.

A causa del fatto che questi animali erano attivamente cacciati, gli ultimi rappresentanti di questa specie si potevano trovare solo in luoghi del continente africano che erano molto difficili da raggiungere per gli umani. Nel 1954, gli animali si estinsero.

Tigre di Java

Nel diciannovesimo secolo, questa tigre potrebbe essere trovata sul territorio dell'isola di Java. L'animale infastidiva costantemente la gente del posto, che, forse, era il motivo della caccia attiva su di esso.

Nel 1950, circa 25 tigri erano rimaste a Java e metà di esse vivevano in una riserva appositamente creata. Sfortunatamente, questo non aiutò a salvare la popolazione: nel 1970 rimasero solo sette tigri.

Nello stesso anno, l'animale scomparve completamente dalla faccia della terra. Anche se ci sono ancora rapporti occasionali che la tigre giavanese è stata nuovamente trovata sull'isola. Ma non ci sono prove documentali di questi casi.

Zanzibar leopardo

La storia della distruzione di questo animale è molto insolita. I residenti locali sterminarono il leopardo di Zanzibar intenzionalmente, andando a caccia di tutto il villaggio. E non la carne e la pelle animale attiravano la gente. Si credeva che questo leopardo fosse associato a streghe impegnate nell'allevamento e nella formazione di rappresentanti della specie, e in seguito le usassero come assistenti nelle loro azioni oscure.

Lo sterminio di leopardi è iniziato nel 1960. Questi animali sono scomparsi completamente trent'anni dopo.

Stambecco pirenaico

È una delle quattro specie di capre selvatiche spagnole. L'animale non sopravvisse fino ad oggi e la morte dell'ultimo rappresentante fu estremamente ridicola: un albero cadde sull'animale e lo schiacciò.

Il 2000 è considerato l'anno della completa estinzione: gli scienziati hanno cercato di clonare lo stambecco dei Pirenei, ma i giovani non potevano essere salvati, poiché presentavano molti difetti alla nascita.

Rinoceronte nero occidentale

Solo pochi anni fa, l'animale è stato dichiarato estinto. La ragione di questo era la caccia regolare nel suo habitat, che è il Camerun. Questi animali, che sono scomparsi per colpa dell'uomo, avevano corna preziose che erano usate in molte ricette della medicina cinese.

La ricerca dei rinoceronti sopravvissuti è iniziata nel 2006, ma non ha portato alcun risultato. Pertanto, la vista dichiarata estinta. Inoltre, altri rinoceronti sono sull'orlo dell'estinzione.

Il 2011 è considerato l'anno della completa estinzione della specie.

Questo articolo presenta solo alcuni degli animali scomparsi per colpa dell'uomo. Negli ultimi cinquecento anni, oltre 844 specie sono state sterminate.

10. Mucca di Steller (mare)

La mucca del mare (Steller) prende il nome dallo zoologo russo Steller, che per primo scoprì e descrisse questa specie di animale nel 1741. La mucca di mare era leggermente più grande del lamantino, nuotava sulla superficie dell'acqua e si nutriva di alghe (da qui il nome "mare"). Il peso delle mucche era fino a 10 tonnellate e in lunghezza - 25 metri. La vista fin dall'inizio era minacciata di estinzione, in quanto la carne era molto gustosa e veniva ampiamente mangiata dagli indigeni. Pescatori e cacciatori di foche si unirono alla caccia alle mucche di mare. Le pelli delle mucche venivano usate nella fabbricazione di barche. Di conseguenza, la specie della mucca di Steller è completamente scomparsa in meno di 30 anni.

9. Il Quagga

Quagga viveva nell'Africa meridionale, il colore davanti sembrava una zebra, e dietro sembrava un cavallo. Questa è quasi l'unica specie sterminata che è stata addomesticata dalle persone per proteggere le mandrie. Quag aveva la capacità di notare i predatori più velocemente di mucche, pecore e polli e avvertire i loro proprietari del pericolo urlando "Kuah" (da cui il loro nome). Quaggs fu distrutto dall'uomo per carne e pelle nel 1878.

8. Delfino cinese ("baiji")

Il delfino cinese appartiene all'ordine dei mammiferi, un rappresentante dei delfini di fiume. La vista fu scoperta in Cina (fiume Yangtze) nel 1918. Questo è un delfino grigio chiaro con una pancia biancastra di circa 42-167 kg, di lunghezza 1,4 - 2,5 metri. La spedizione del 2006 non ha trovato delfini di fiume cinesi, molto probabilmente la specie era completamente scomparsa (anche se nel 2007 è stato riferito che 30 persone sono rimaste nella riserva di Tianezhou).

5. Lupo della Tasmania (tilacin)

Il lupo della Tasmania è l'unico rappresentante dei lupi marsupiali, è anche chiamato tilacin. La specie è originaria dell'Australia, la lunghezza della persona ha raggiunto una dimensione di 100-130 cm, altezza - 60 cm, peso circa 25 kg. La prima menzione del lupo della Tasmania è stata trovata su documenti rock non più tardi del 1000 aC. e. Gli europei incontrarono per la prima volta il lupo marsupiale nel 1642. Negli anni '30 del XIX secolo, lo sterminio di massa della bestia da parte dei contadini iniziò per proteggere le loro pecore. Così, i lupi marsupiali sopravvissero solo nelle aree remote della Tasmania nel 1863.

4. Auk senza ali

L'auk senza ali, un grosso uccello incapace di volare, raggiungeva una lunghezza di 75-85 cm, del peso di circa 5 kg, e viveva nelle acque del Nord Atlantico. L'auk senza ali è noto alle persone da più di 100.000 anni, gli indigeni hanno apprezzato gli uccelli per la loro gustosa carne, le uova e per la preparazione dei cuscini. A causa del sovrasfruttamento degli uccelli, il numero di auk senza ali è stato drasticamente ridotto. Entro la metà del 16 ° secolo, quasi tutte le colonie di uccelli da riproduzione furono sistematicamente distrutte. Gli ultimi esemplari furono catturati e distrutti nelle isole scozzesi nel 1840.

2. Dinosauri

I dinosauri hanno abitato la Terra nell'era mesozoica per oltre 160 milioni di anni. In totale, ci sono state più di 1000 specie, che possono essere chiaramente divise in uccelli - uccelli (teropodi - "zampe di pelo" e sauropomorfi "lucertole") e dinosauri (stegosauri, ankylosauri, ceratops, pachycephalosauri e ornitopodi). Il più grande dinosauro è lo spinosauro, che è lungo 16-18 metri e alto 8 metri. Ma non tutti i dinosauri erano grandi - uno dei rappresentanti più piccoli pesava solo 2 kg ed era lungo 50 cm. I dinosauri morivano 65 milioni di anni fa, secondo un'ipotesi il motivo era la caduta dell'asteroide.

Pin
Send
Share
Send
Send

lehighvalleylittleones-com