Consigli per le donne

Cos'è il fotoincisione

Pin
Send
Share
Send
Send


Spesso, l'invecchiamento della foto facciale aumenta significativamente la valutazione visiva dell'età del passaporto di una persona. Se i segni caratteristici di cambiamenti cutanei naturali associati all'invecchiamento biologico iniziano all'età di 25 anni e aumentano gradualmente con l'aumentare dell'età (crono-invecchiamento), il primo è associato all'effetto negativo dei raggi solari.

Un ruolo speciale e principale in questo processo è giocato dallo spettro a onda lunga della radiazione ultravioletta. Ma l'effetto dannoso non ha solo diretto la radiazione ultravioletta, ma anche i raggi riflessi dalla superficie del suolo, dell'acqua e degli oggetti circostanti, oltre a penetrare attraverso le nuvole e gli indumenti fatti di tessuto leggero.

L'invecchiamento della foto è quello che è

La radiazione ultravioletta naturale dosata fa bene alla salute. Promuove la produzione di vitamina D nel corpo, che è coinvolto nella regolazione del fosforo e dei sali di calcio nel sangue, aumenta lo stato immunitario, riduce la probabilità di malattie della pelle e riduce la gravità delle loro manifestazioni, ha proprietà antibatteriche e antinfiammatorie.

Tuttavia, l'eccessiva esposizione ai raggi UV solari provoca il fotoinvecchiamento, detto anche invecchiamento prematuro e attinico, che rappresenta il danno a vari strati della pelle, in particolare a quelli profondi, a seguito dell'emergere di un intero complesso di reazioni biochimiche e cambiamenti biologici. Sotto l'azione dei raggi ultravioletti, la struttura del DNA cellulare viene interrotta e può verificarsi anche una mutazione con degenerazione cellulare.

Il meccanismo di sviluppo del fotoinvecchiamento

Fattore particolarmente sfavorevole è che gli effetti dei raggi ultravioletti, causati da molti anni di esposizione eccessiva e regolare, non scompaiono. Sono caratterizzati da effetti di cumulo.

L'esposizione alle radiazioni UV provoca danni alle proteine, alle strutture lipidiche della membrana cellulare e agli acidi nucleici (DNA). La conseguente perossidazione delle membrane cellulari e la produzione di citochine infiammatorie da parte dei cheratinociti in risposta all'irradiazione UV portano a processi infiammatori nel derma.

Quando i quanti di luce vengono assorbiti, le molecole acquisiscono aggressività a causa della perdita di stabilità del loro stato, che porta alla formazione di forme di ossigeno altamente attive, così come radicali liberi e gruppi radicali stabili. Inoltre, vi è un aumento dell'attività degli enzimi zinco-dipendenti (metalloproteasi), che distruggono tutti i tipi di proteine ​​della sostanza extracellulare.

Il graduale accumulo di danni aumenta i cambiamenti degenerativi (distrofici) delle cellule dell'epidermide, la pelle stessa e le strutture intercellulari del derma - sostanze intercellulari, tra cui l'acido ialuronico, l'elastina e le fibre di collagene.

Pertanto, il danneggiamento delle strutture della pelle e il fotoinvecchiamento della pelle si verificano per i seguenti motivi:

  • Esposizione diretta alle radiazioni ultraviolette a onda lunga sulle cellule della pelle con danni a proteine, nucleotidi e complessi lipidici della membrana cellulare,
  • Effetti indiretti di metalloproteasi, specie reattive dell'ossigeno e radicali liberi accumulati.

Manifestazioni esterne di fotoincisione

Morfologicamente, il fotoaging significa cambiamenti distrofici nei tessuti sotto forma di atrofia dello strato epidermico e un eccessivo aumento dell'epidermide cornea, un aumento del numero di fibre elastiche danneggiate e difettose, la comparsa di capillari dilatati e melanociti atipici con un aumento del contenuto di melanina.

Segni di fotoincisione della pelle:

  1. Aumento della secchezza della pelle, dell'aspetto del peeling e delle aree di cheratosi attinica.
  2. Colore non uniforme e pigmentazione del viso.
  3. Ispessimento della pelle sullo sfondo di un processo infiammatorio cronico nei tessuti.
  4. Perdita di tono, elasticità ed elasticità e l'aspetto di flaccidità delle strutture della pelle.
  5. Rughe premature, rughe superficiali e medie.
  6. La comparsa di macchie con eccessiva pigmentazione (lentigo solare), acne "senile" e cheratosi seborroica.
  7. Formazione di vene varicose (telangiectasia).

I fattori di rischio che contribuiscono agli effetti aggressivi dei raggi ultravioletti includono:

  • I, II e, un po 'meno, III fototipi della pelle, in cui si nota il massimo danno ai cheratinociti,
  • esposizione frequente ea lungo termine alla luce solare o alle radiazioni ultraviolette in un lettino abbronzante,
  • massima radiazione UV diurna biologicamente attiva in un determinato luogo in un momento specifico della giornata (indice di radiazione ultravioletta o indice UV), in base al quale viene stimato il grado di pericolosità,
  • lo stato di squilibrio ormonale nelle malattie endocrine (iper o ipotiroidismo, disturbi ormonali nelle malattie degli organi genitali, sistema ipotalamo-ipofisario), durante la pubertà, la gravidanza, la menopausa.

Meccanismi biologici protettivi del corpo

Meccanismi meccanici e chimici naturali di protezione contro gli effetti negativi delle radiazioni UV, che funzionano in base al tipo di filtri e riducono i suoi effetti dannosi, riducono la disponibilità di fotoni a strutture cutanee vulnerabili. Questi includono l'ispessimento degli strati di cellule cornee come risposta del corpo a radiazioni eccessive, acido urico, melanina e un sistema affidabile di antiossidanti della pelle:

  • antiossidanti disciolti in sebo (beta-carotene, squalene e alfa-tocoferolo),
  • antiossidanti non enzimatici e enzimatici - SOD (SOD), glutatione perossidasi, catalasi, alfa-tocoferolo cheratinociti membrana, bloccando la perossidazione lipidica di membrana, e acido ascorbico nel citoplasma della cellula partecipare alle reazioni di riduzione di alfa-tocoferolo,
  • estrogeni e progesterone, aminoacidi che contengono zolfo e sono precursori della melatonina e della melanina.

La prevenzione dell'invecchiamento della foto è del tutto possibile soggetta a determinate regole.

Principi di prevenzione dell'invecchiamento della fotografia

Le proteine ​​della pelle, così come una parte degli antiossidanti della proteina, sono anche esposte alle radiazioni UV, in conseguenza della quale la loro attività è significativamente ridotta, un'altra parte degli antiossidanti proteici, quando combinata con gruppi di radicali liberi, viene ossidata e deve essere ripristinata.

Pertanto, i principi di base della prevenzione del fotoinvecchiamento cutaneo sono:

  1. Riducendo l'intensità dell'irraggiamento della superficie della pelle usando vestiti appropriati, cappelli, massimamente (se possibile) riducendo il tempo trascorso al sole, usando lampade e lettini abbronzanti per l'abbronzatura artificiale solo secondo la testimonianza di un medico e sotto la supervisione di un medico. Dosato il loro uso aumenta significativamente il rischio di sviluppare melanoma della pelle.
  2. Uso ripetuto e abbondante di creme cosmetiche per la protezione solare, oli o gel applicati sulla pelle, che sono caratterizzati da fattore di protezione solare (SPF) da 10+ a 30+ e contengono filtri UV di origine organica, naturale o chimica.
    Questi includono sostanze naturali come l'acido caffeico, i beta-glucani ottenuti dai funghi e che possiedono le migliori proprietà immunomodulatorie, creme, oli ed emulsioni che idratano bene la pelle con estratti di camomilla e aloe, con acido lattico, allantoina, sorbitolo, bisabololo naturale contenuto in oli di candea, lavanda, camomilla. Un affidabile mezzo di protezione dal sole comprende, ad esempio, il filtro chimico acido azelaico (skinoren), nonché tretinoina e adapalene, correlati ai retinoidi.
  3. Supporta l'idratazione cutanea naturale e il sistema antiossidante a un livello sufficiente con l'aiuto di prodotti cosmetici antiossidanti, agenti idratanti (acido ialuronico), somministrati mediante mesoterapia e procedure di biorivitalizzazione.

Gli antiossidanti si dividono in:

  • liposolubile - squalene, alfa-tocoferolo (vitamina "E"), ubichinone, carotenoidi),
  • solubili in acqua - flavonoidi (antiossidanti vegetali) e vitamina "C", flavonoidi, che possiedono, oltre agli effetti antiossidanti, antinfiammatori e vasocostrittori, contenuti in preparazioni cosmetiche a base di estratti di semi d'uva, camomilla, tè verde, fiordaliso blu, corteccia di pino marittimo, estratti di calendula e altre piante e le loro parti.

A differenza del crono-invecchiamento biologico, il foto-invecchiamento è un processo reversibile. In presenza dei suoi segni sopra elencati, si raccomanda l'uso di prodotti cosmetici chimici a base di retinoidi (0,1% tertionina), agenti esfolianti - peeling chimici con TCA (acido tricloroacetico), ANA (alfa idrossi acido), mesoterapia con vitamine "E", "C" e acido ialuronico, biorivitalizzazione con acido ialuronico, nonché tecniche hardware - resurfacing laser e dermoabrasione.

A causa del fatto che lo sviluppo di reazioni che coinvolgono i radicali liberi e le specie reattive dell'ossigeno, innescato dai raggi UV nella pelle, si verifica molto rapidamente, garantendo una protezione della pelle prima dei loro effetti dannosi è di grande importanza. Pertanto, i filtri e gli antiossidanti sono componenti obbligatori di creme solari e preparazioni estetiche per il giorno all'aperto, nonché cosmetici decorativi. Il loro uso costante e la prevenzione dell'esposizione solare attiva in larga misura rendono possibile ridurre il tasso di fotoincisione della pelle.

Cos'è il fotoincisione

Sai come appare l'abbronzatura? Per proteggere le cellule della pelle da possibili danni, i melanociti assorbono i raggi del sole, producendo un pigmento scuro. Di conseguenza, la pelle diventa marrone. Se l'esposizione al sole attiva cessa, la pelle si illumina di nuovo man mano che la composizione cellulare si rinnova. Nella pelle giovane, questo processo dura circa 28 giorni.

Nel corso degli anni, il sistema inizia a vacillare. Sulla pelle compaiono macchie scure - una manifestazione di iperpigmentazione. Ma questo non è il problema più grande. Molto più spiacevole è che l'ultravioletto penetra negli strati più profondi della pelle e favorisce la formazione di radicali liberi. Questi, a loro volta, danneggiano le fibre di collagene - e ciao, le rughe premature.

Cosa devi sapere sul fotoincisione della pelle

Questo processo può iniziare molto presto. Anche tra 20-25 anni. Dipende tutto da quanto tempo e quanto spesso visiti il ​​sole o vai al solarium (questo non è esattamente necessario). Gli scienziati dicono che il danno "solare" comincia ad accumularsi quasi dalla nascita. Ma non parliamo di cose tristi. È meglio elencare i segni con cui è possibile capire che la pelle sta soffrendo.

Segni di fotoinvecchiamento

  • La pelle è diventata più ruvida.
  • La carnagione sembra irregolare. Forse anche la formazione di lentigo solare - aree con eccessiva pigmentazione.
  • Il tono della pelle, l'elasticità e l'elasticità sono diminuiti prematuramente.
  • C'erano le vene dei ragni.

L'ultravioletto penetra in profondità nella pelle e favorisce la formazione di radicali liberi. © iStock

Le persone con la pelle chiara

Sono a rischio dalla nascita. E più la pelle è chiara, più devi stare attento. In estate, indossa cappelli a tesa larga e vestiti a maniche lunghe per proteggere dai raggi UV. Dopo il mare, vuoi avere una bella abbronzatura. Ma dovresti sempre ricordare che è meglio abbronzarsi la pelle piuttosto che abbronzarsi.

I "cattivi" cambiamenti si accumulano. Una volta bruciato, inizia il processo di fotoinvecchiamento, che progredirà solo. Pertanto, è molto importante proteggere sempre la pelle dal sole.

Non dimenticare i bambini - la loro pelle è ancora più morbida di quella degli adulti. Secondo una ricerca condotta da dermatologi americani, la scottatura solare a 10 anni raddoppia il rischio di cancro della pelle dopo 40 anni.

Fan del solarium

Nel solarium, i raggi ultravioletti di tipo A (UVA) "funzionano" a dosi elevate. Con radiazioni meno aggressive, i clienti non saranno contenti: un'abbronzatura rapida non funzionerà.

Nel frattempo, l'UVA penetra negli strati più profondi della pelle e distrugge i suoi "materiali da costruzione": elastina e collagene.

La crema idratante ideale, oltre ai componenti attivi di cura, contiene un SPF di almeno 15. © iStock

Come affrontare l'invecchiamento della foto

Il più semplice, come abbiamo detto, è quello di evitare il sole, quando è particolarmente attivo, e di non farsi coinvolgere nei viaggi al solarium. E anche per escludere altri fattori di rischio - smettere di fumare, non abusare della tua permanenza al sole durante i cambiamenti ormonali. E, naturalmente, usa attivamente i cosmetici con SPF, che combina due tipi di filtri:

  • luce solare fisica, riflettente,
  • produzione chimica, stimolante della melanina.

La crema idratante ideale, oltre agli ingredienti attivi di cura, contiene SPF non inferiore a 15. Pure vitamine C ed E - famosi difensori delle cellule e combattenti contro i radicali liberi.

In estate, assicurati di utilizzare una crema SPF. Ma ricorda che dalle 11:00 alle 16:00, quando i raggi UV sono particolarmente attivi, è meglio stare all'ombra. Tieni anche presente che l'attività della crema solare già in un'ora dopo l'applicazione si riduce della metà, e dopo tre ore smette di agire completamente.

Non dimenticare il cibo. Frutta e verdura contengono molte sostanze utili - quelle ricche di vitamine A, C ed E sono particolarmente preziose per la pelle.

Procedure del salone contro il fotoinvecchiamento

Oltre a cosmetici ben scelti e una dieta equilibrata, le procedure del salone contribuiranno a rallentare il fotoinvecchiamento.

  • biorivitalizzazione - Iniezioni di acido ialuronico. Impediscono gli effetti nocivi dei raggi UV, poiché l'acido ialuronico è un antiossidante e ha potenti proprietà antinfiammatorie. E inoltre, migliora il tono della pelle, lo rende più elastico.
  • Peeling chimico aiuta ad affrontare l'iperpigmentazione, accelera la rigenerazione cellulare e la sintesi del collagene.
  • dermoabrasione elimina l'accumulo di cellule cornee e stimola il rinnovamento dell'epidermide.
  • Mesoterapia: vengono iniettati cocktail di aminoacidi e vitamine, che hanno effetti antiossidanti, rigeneranti e rinnovanti.
  • fotoringiovanimento - Forse il metodo più efficace per combattere il fotoinvecchiamento. Impulsi di onde luminose di una certa lunghezza influenzano la pelle e stimolano la sintesi delle fibre di collagene. I cosmetologi dicono che anche le rughe profonde scompaiono dopo il corso delle procedure, la condizione della pelle migliora in modo significativo.

Oltre ai cosmetici e ai prodotti sani, le procedure del salone contribuiranno a rallentare il fotoinvecchiamento. © iStock

Invecchiamento fotografico secondo Glogau

La classificazione di fotoaging di Glogau è divisa in quattro tipi:

  • Durante la fase iniziale (di età compresa tra 20 e 40 anni), appaiono piccole macchie di pigmento sulla pelle e la cheratosi è assente. Sulla pelle - il numero minimo di rughe. Il trucco è reso facile o non richiesto affatto.
  • Fase media del fotoinvecchiamento (età 35-50 anni): lentigo precoce senile, la cheratosi comincia a farsi sentire, ma non è visibile dall'esterno. In primo luogo imitano le rughe intorno alla bocca. Il trucco richiede l'uso del correttore.
  • Lo stadio avanzato del photoaging (a partire da 50 anni) ha segni evidenti di cheratosi e discromia. Le rughe mimiche sono chiaramente contrassegnate, che risaltano chiaramente anche su un viso calmo. Il trucco richiede una crema tonale.
  • Durante il severo stadio del fotoinvecchiamento (da 60 o 70 anni) il colore della pelle del viso diventa grigio. Ci sono malattie della pelle maligne, molte rughe profonde. I posti di pelle liscia sono assenti affatto. Il trucco è applicato con difficoltà o non cade affatto.

Come aiutare la pelle con il foto-invecchiamento Glockau?

  • Al primo stadio, si raccomanda la cura corretta, corrispondente al tipo di pelle. Dovrebbero essere prese in considerazione le sue caratteristiche individuali e l'uso di agenti protettivi dalle radiazioni ultraviolette. È necessario condurre peeling superficiali che stimolino la pelle e la puliscano. Mostrando tecniche di biorivitalizzazione.
  • Nella seconda fase, il programma per l'eliminazione del fotoinvecchiamento si espande. Vengono mostrati i livelli di superficie della buccia mediana, grazie ai quali è migliorato il microrilievo e la struttura dell'epidermide. Le rughe profonde sono ridotte, piccole - levigate. Per eliminare il fotoinaggio, viene utilizzato un complesso di tecniche.
  • Nella terza fase del photoaging, sono richiesti metodi più attivi di ringiovanimento dell'epidermide. Inoltre, viene mostrata la cura della pelle competente e l'uso costante di agenti fotoprotettivi. È necessario condurre peeling profondi e contorno di plastica.
  • Nella quarta fase del fotoinvecchiamento, viene compilato uno speciale programma anti-invecchiamento, che deve essere affrontato in modo molto responsabile. Consiste in una combinazione di diversi metodi di ringiovanimento. Quando si utilizzano misure radicali, vengono eseguite procedure di manutenzione e riabilitazione.

Come sbarazzarsi dell'invecchiamento della foto?

Ad oggi, il mercato cosmetico ha sviluppato una protezione contro il photoaging con l'ausilio di strumenti e procedure speciali. Rughe profonde, pelle secca e iperpigmentazione non vengono eliminate in un'unica procedura. Sono state sviluppate tecniche speciali per aiutare a eliminare foto e crono-invecchiamento:

  • mesoterapia facciale,
  • biorivitalizzazione,
  • fotoringiovanimento
  • dermoabrasione,
  • macinazione della pelle del laser,
  • химический пилинг.

Мезотерапия является одной из наиболее эффективных. Бывает достаточно всего двух сеансов, чтобы избавить кожу от сухости, небольших морщинок и гиперпигментации. Во время процедуры под эпидермис вводятся лечебные коктейли. Il normale ciclo di trattamento per l'invecchiamento della pelle è da 5 a 10 sedute.

La biorivitalizzazione è una procedura cosmetica durante la quale l'acido ialuronico viene iniettato sotto la pelle, che ha un forte effetto idratante. Di conseguenza, l'epidermide diventa più elastica e resiliente. È meglio usare questa tecnica ai primi segni dell'invecchiamento cutaneo, subito dopo una pietra miliare di 30 anni. Procedura della durata non superiore a un'ora. L'effetto persiste per diversi mesi.

Il metodo del fotoringiovanimento utilizza un flusso pulsante di luce. Di conseguenza, le cellule iniziano a dividersi attivamente, l'elasticità dell'epidermide aumenta, la levigatura delle rughe avviene ei processi metabolici vengono accelerati. Questo metodo è una protezione ideale contro il fotoinvecchiamento.

La dermoabrasione viene eseguita utilizzando dispositivi speciali. Durante la procedura vengono utilizzati vari ugelli, cristalli microscopici e polvere di diamante. L'effetto è evidente solo poche settimane dopo la fine del ciclo di trattamento. Questo metodo consente di eliminare non solo le macchie di pigmento e le rughe, ma anche le cicatrici e le cicatrici.

La lucidatura laser della pelle viene principalmente utilizzata per rimuovere i vecchi difetti della pelle. Durante la procedura, le vecchie cellule dell'epidermide vengono rimosse e quelle nuove sono aumentate. L'elasticità ritorna sulla pelle, le rughe e la forte pigmentazione scompaiono.

Il peeling chimico viene effettuato solo nei saloni di bellezza con l'ausilio di dispositivi e sostanze speciali: glicole e retinolo. Di conseguenza, viene attivata la produzione di collagene, che contribuisce alla rapida rigenerazione della pelle.

Abbronzatura alternativa

Il trattamento fotografico del viso può essere interrotto con uno dei metodi più innovativi di ringiovanimento della pelle. Questa è la sua colorazione con mezzi speciali. In dermatologia, questa tecnica viene utilizzata per mascherare le aree depigmentate. Fondamentalmente, i prodotti abbronzanti contengono fruttosio e glucosio, che temporaneamente macchiano le cellule cornee.

Una nuova sfumatura appare poche ore dopo la procedura. L'effetto persiste per almeno 5 giorni. I prodotti autoabbronzanti sono per lo più sicuri, non assorbiti nel sangue, non causano pigmentazione della pelle e cambiamenti nelle sue cellule. Per prolungare l'abbronzatura, i preparati vengono applicati dopo il lavaggio con sapone. In caso contrario, può verificarsi una reazione leggermente alcalina dell'epidermide e acquisirà una tinta giallastra. Per prolungare l'effetto abbronzante, è necessario mantenere un normale equilibrio acido-base. Per fare questo, la pelle deve essere regolarmente tonica e idratata.

Con una distribuzione non uniforme dei fondi per la pelle abbronzatura può ottenere sfumature diverse. Dipende dallo spessore dello strato corneo dell'epidermide. Pertanto, è meglio fare la procedura nei saloni di bellezza, e non in modo indipendente.

Alcune settimane prima della sessione è necessario preparare la pelle. Per levigare lo strato corneo vengono utilizzati peeling e scrub a base di acido azelaico, salicilico, lattico o benzoico. L'aspetto naturale del viso è migliorato attraverso la dieta.

Prevenzione dell'invecchiamento fotografico

Per la prevenzione del fotoinvecchiamento, è necessario evitare l'esposizione prolungata della pelle alla luce solare. Il volto è coperto dall'ombra del copricapo. Non puoi essere coinvolto nell'abbronzatura artificiale e farlo solo sotto la supervisione di un cosmetologo o di un medico. Altrimenti, si può sviluppare melanoma cutaneo.

Applicazione abbondante e ripetuta di filtri solari, gel o oli: 10+, 16+, ecc., Fino a 30+ (SPF). Questi prodotti contengono filtri di origine chimica o naturale: emulsioni di lavanda e camomilla, beta glucani, acido caffeico, ecc.

È necessario mantenere un livello sufficiente di idratazione della pelle. A tale scopo vengono utilizzati metodi di biorivitalizzazione e mesoterapia. L'uso di cosmetici antiossidanti, che sono suddivisi in grassi e solubili in acqua.

Il foto-invecchiamento è un processo reversibile, quindi, se ci sono i primi segni, è necessario utilizzare preparati a base di retinoidi, componenti esfolianti e vitamine. Vengono mostrati mesoterapia, biorivitalizzazione, dermoabrasione e resurfacing laser.

Nonostante ci siano molti metodi per il trattamento del crono e del fotoinvecchiamento, è più facile prevenire l'appassimento della pelle che applicare successivamente la terapia cosmetica. Per la prevenzione del fotoinvecchiamento, è possibile eseguire varie procedure cosmetiche idonee, in combinazione con la protezione dell'epidermide dai raggi ultravioletti (fotoprotezione).

Il meccanismo degli effetti nocivi della radiazione ultravioletta

Un sacco di articoli sono stati scritti sui pericoli di una lunga permanenza al sole, ma, stranamente, poche persone sanno come l'abbronzatura colpisce effettivamente la pelle di una persona.

Si scopre che a seguito di una prolungata esposizione alla luce solare, i radicali liberi vengono rilasciati negli strati dell'epidermide, che diventano le cause alla radice dell'invecchiamento precoce della pelle.

Queste particelle instabili hanno un'alta reattività, che contribuisce alla rapida distruzione di elastina e collagene, così come l'acido ialuronico, che, come è noto, sono importanti composti che preservano la giovinezza, l'elasticità e la bellezza della pelle.

Esistono due tipi di raggi ultravioletti: UVA e UVB, che influenzano la pelle in modi diversi. La più dannosa è la radiazione A, che contribuisce a migliorare la divisione cellulare dell'epidermide e, di conseguenza, la cheratinizzazione e il costante rinnovamento degli strati superficiali e, quindi, la loro desquamazione.

La funzione compromessa della funzione porta ad un ispessimento irregolare dell'epidermide, che comporta cambiamenti più gravi nei suoi strati profondi. Inoltre, i raggi UVA contribuiscono all'aumento della produzione di melanina, che porta alla comparsa di piccole e grandi macchie di pigmento, per liberarsi delle quali, di conseguenza, non è così semplice.

Per determinare i primi segni della comparsa di foto-invecchiamento della pelle può chiunque, per questo non è necessario essere un esperto in questo campo. Questi includono il colore non uniforme degli strati superficiali (pigmentazione), il deterioramento del tono della pelle e la perdita della sua elasticità, la comparsa di rughe e altri difetti, una vivida manifestazione di capillari, aumento dei traumi cutanei, secchezza e desquamazione costante.

La foto-invecchiamento è come l'invecchiamento naturale, la differenza è che di solito va alla pari, esacerbando i processi già spiacevoli, che sono sempre più difficili da fermare ogni anno.

Come combattere?

Naturalmente, il trattamento migliore è, come si suol dire, prevenzione, quindi, se possibile, si dovrebbe evitare un'esposizione prolungata alla luce solare diretta.

Il momento più pericoloso è dalle 11 del pomeriggio fino alle 16 di sera, durante questo periodo il sole diventa il più attivo e dannoso.

Cerca di indossare vestiti fatti con tessuti naturali, specialmente nel periodo caldo dell'anno, e usa anche la crema solare.

In effetti, il metodo più comune per combattere il fotoinvecchiamento è l'uso di vari prodotti con filtri UV che contengono sostanze speciali che neutralizzano gli effetti nocivi del sole.

Questi possono essere creme e oli, sieri o preparati per uso interno. Ad esempio, le creme con antiossidanti hanno la capacità di neutralizzare i radicali liberi e le creme con alti parametri SPF (da 20 a 50) proteggono, idratano e nutrono contemporaneamente la pelle.

Non dimenticare i cosmetici dopo l'esposizione al sole: dovrebbe contenere fitoestratti e varie vitamine che idratano e ripristinano gli strati superiori dell'epidermide.

Se, tuttavia, i primi segni di foto invecchiamento appaiono sulla pelle, allora una profilassi non sarà sufficiente, dovrai rivolgerti agli specialisti per un trattamento complesso. Possono essere bucce profonde o medie, così come procedure per levigare la pelle: dermoabrasione o resurfacing laser.

Anche un buon metodo di fotoringiovanimento, che riduce qualitativamente il numero di macchie di pigmento, elimina le rughe e rende la pelle più elastica.

Quadro clinico

Le estetiste evidenziano i segni del photoaging sulla base del quale è possibile riconoscere che la pelle è sana o invecchia. La pelle sana è elastica, il colore uniforme e la consistenza normale, l'umidità disponibile. Il secondo è spesso la pelle sottile e secca. È possibile determinare i segni caratteristici del fotoaging molto prima che appaiano le variazioni di età. Si manifestano esclusivamente in aree aperte esposte alle radiazioni ultraviolette.

In questi casi, aumenta l'increspatura, il trauma, l'elasticità ridotta. Ciò è dovuto alla presenza di disturbi dermici. I cambiamenti epidermici si manifestano quando il normale colore della pelle (lentigo) viene disturbato e si verifica una iperpigmentazione diffusa.

A rischio sono le donne in menopausa, con fototipo I-II della pelle. Hanno una predisposizione al fotoinvecchiamento. La ricerca medica non conferma l'impatto dell'uso di contraccettivi orali e fumo.

È stato dimostrato che il foto-invecchiamento della pelle è più pronunciato nei fumatori (aiuta la fotoporazione), poiché il fumo contribuisce alla comparsa di rughe e porta al deterioramento della carnagione. Gli uomini che hanno il colore della pelle scura sono più suscettibili alla comparsa di tali cambiamenti.

Segni istologici di fotoinvecchiamento

Nel corso della ricerca scientifica è stato riscontrato che i segni di ipercheratosi sono notati nello strato corneo dell'epidermide e lo spessore dell'epidermide potrebbe non cambiare. È presente nell'ipertrofia e atrofia. I cheratinocidi basali possono essere danneggiati, causando l'ispessimento della membrana basale. Il numero di processi di melanociti e l'accumulo di pigmento sarà irregolare lungo questa linea.

È stata stabilita una relazione diretta tra il livello di danno e il potere di influenza delle radiazioni UV per molti anni. Più significativamente, questo si manifesta nella distruzione delle fibre di elastina, che costituiscono un componente diverso. Un'altra manifestazione della fotopatologia cutanea è la degenerazione del collagene basofilo, quando le aree di collagene non danneggiate sono sostituite dal collagene.

Tali processi possono essere rintracciati in aree contrassegnate. Le manifestazioni più gravi della fotopatologia includono la comparsa di aree in cui vi è un accumulo di glucosio minoglicani responsabili delle caratteristiche di resistenza delle membrane cellulari.

Fotobiologia dell'invecchiamento cutaneo

Basato sulla lunghezza d'onda, l'ultravioletto ha la capacità di correlare con varie cellule della pelle che si trovano in diversi strati di profondità. La radiazione ultravioletta con una lunghezza d'onda corta (parte B, 280-320 nm) può essere assorbita dall'epidermide.

Il fotoinvecchiamento viene effettuato in aree in cui sono presenti cheratociti danneggiati. Le onde penetrano più a fondo. Tali processi contribuiscono alla loro interazione con le cellule dell'epidermide e dei fibroblasti. La differenza è l'assorbimento della melanina delle radiazioni ultraviolette. A causa di ciò, le cellule sono protette dalla distruzione. La parte dello spettro che è penetrata nella barriera ha un effetto negativo sul tessuto in vari modi.

I raggi UVA hanno la capacità di agire indirettamente. Sono usati per produrre radicali liberi dell'ossigeno. Il processo di perossidazione lipidica può essere eseguito, causando rotture nelle catene del DNA.

La capacità di UV B è la produzione di forme libere di ossigeno. Tali raggi hanno la capacità di esercitare un effetto dannoso diretto sul DNA a causa dell'attivazione diretta di sostanze specifiche associate ai fattori di trascrizione. Attraverso di loro viene lanciato il processo di produzione di metalloproteinasi nelle cellule. Questi sono enzimi che hanno una maggiore attività fissile rispetto alle proteine ​​di costruzione cellulare.

Chi è a rischio

Le statistiche mostrano che l'invecchiamento della pelle della pelle colpisce le persone con pelle chiara. Il potenziale protettivo ha la capacità di diminuire significativamente con una produzione insoddisfacente di melanina. Pertanto, coloro che hanno una tale pelle devono essere molto vigili durante l'assunzione di bagni di sole.

Deve essere mostrata una maggiore attenzione all'influenza della luce solare e ai proprietari di pelle scura. Quando le scottature non sono presenti, è impossibile dire con certezza che le cellule dell'epidermide non sono state danneggiate. Le donne nel periodo di interruzioni ormonali prevalgono nel gruppo a rischio. Il funzionamento degli ormoni è determinato direttamente dall'attività dei melanociti. Se l'equilibrio di estrogeni e progesterone viene disturbato, aumenta la sensibilità della pelle all'influenza della luce solare. A causa di tali processi, la rigenerazione cellulare viene rallentata.

Diagnosi del sistema endocrino

Se sorgono problemi di tegumento, allora un dermatologo o un cosmetologo aiuterà. Se vi sono sospetti di problemi del sistema endocrino, è necessaria la consultazione dell'endocrinologo. Assegnato a un esame del sangue per determinare il livello di ormoni (estrogeni).

Modi per eliminare il fotoinviaggio

La fotoprotezione e alcune procedure terapeutiche sono indicate per i pazienti con segni di fotoinvecchiamento. Queste sono attività che riducono l'impatto dei raggi UV. Il cosmetologo li seleziona in base alla natura dei cambiamenti della pelle.

Nonostante i nuovi sviluppi nel campo della cosmetologia per ottenere la gioventù eterna non è possibile. Ma ancora, "ingannare la natura e buttare via qualche anno" può essere ricondotto a procedure cosmetiche efficaci.

Prevenire il fotoinaggio può essere una varietà di metodi. La biorivitalizzazione consiste nel mettere sotto la pelle l'acido ialuronico. Nel processo c'è un effetto idratante sulla pelle. Di conseguenza, diventa elastico e resiliente. Puoi approfittare di questa procedura quando compaiono i tratti caratteristici dell'invecchiamento precoce, a partire dall'età di trent'anni. L'intero processo dura non più di un'ora. La sua caratteristica è un'azione prolungata che può contenere il risultato per diversi mesi.

Una procedura efficace è la dermoabrasione, eseguita con l'aiuto di ugelli e materiali abrasivi. Ottenere un effetto visivo può essere un paio di settimane dopo la sua attuazione. Questa procedura ti consente di eliminare macchie e cicatrici dell'età. Quando si esegue la procedura di peeling chimico, vengono utilizzati retinolo e glicole. Sotto l'influenza di questo processo, la sintesi del collagene viene attivata. Pertanto, è possibile rafforzare il processo di ripristino dell'epidermide e sospendere il fotoinvecchiamento.

Il resurfacing della pelle del laser aiuta a sbarazzarsi di gravi cicatrici. Con il suo aiuto, puoi eliminare vecchie celle e rigenerarne di nuove. I cosmetologi chiamano la mesoterapia in modo efficace. Alcune sedute sono sufficienti per permettere al paziente di dimenticare la pelle secca e le rughe superficiali. Questa procedura prevede l'introduzione di cocktail terapeutici.

Per nascondere gli effetti dell'invecchiamento precoce della pelle può il metodo di fotoringiovanimento. Quando si prescrive la procedura, il cosmetologo è guidato dalla posizione del fotoinvecchiamento della pelle secondo ICB 10. Quando viene eseguita una sessione, la pelle è influenzata da un flusso pulsante di luce. Sotto la sua influenza, la divisione cellulare accelera e aumenta l'elasticità della pelle. Migliora anche il metabolismo.

Scottature solari senza esposizione al sole

Coloro che cercano di avere un'abbronzatura liscia e attraente senza esporre la pelle alle radiazioni ultraviolette dovrebbero usare la procedura di abbronzatura. La pelle acquisisce una tonalità dorata, il tono della pelle è uniforme, o le aree depigmentate (vitiligine) sono nascoste.

Gli agenti utilizzati sono chetosucari o derivati ​​del glucosio, fruttosio. Questi fondi non hanno un effetto dannoso sul corpo, dal momento che non contribuiscono alla formazione di melanina. Le cellule non cambiano.

Prima della procedura di concia è necessario condurre una buccia in modo che lo spessore dello strato corneo diventi lo stesso. Durante questo periodo, mostra l'uso di scrub e scorze d'acido. La qualità dell'abbronzatura è migliorata se usi prodotti ricchi di carotene (carote, arance).

Prevenzione del sole

Per evitare il fotoinvecchiamento fuori stagione, quando il tempo è soleggiato, è necessario utilizzare la protezione solare. In estate, è meglio usare una crema con un fattore di protezione SPF maggiore di non meno di 30. Chi ha la pelle chiara dovrebbe usare una crema con un SPF di almeno 50. All'inizio dell'autunno è necessario usare creme BB che lo proteggano e mantengano l'idratazione. Con la loro applicazione, il tono viene livellato senza ostruire i pori.

Quando si fa il bagno, sia in condizioni naturali che in un solarium, bisogna attenersi rigorosamente alle regole dell'abbronzatura. Va ricordato che l'esposizione al sole, nel solarium, deve essere rigorosamente misurata. Altrimenti, aumenta il rischio di melanoma della pelle.

Inoltre, dovrebbe essere prestata maggiore attenzione alla preparazione di una dieta equilibrata. Sul tavolo dovrebbero essere sempre presenti frutta e verdura, ricca di beta-carotene. Questi includono pomodori, spinaci, albicocca e paprica. Questa sostanza aiuta a sintetizzare la melanina.

Previene l'assunzione di photoaging di integratori alimentari in cui sono presenti antiossidanti. Vitamine E, A, C, selenio, flavonoidi, ecc. Hanno un effetto farmacologico. Dovresti anche usare la crema solare, che deve essere di alta qualità. Наружная защита от ультрафиолета обеспечивается фотопротекторами, как при фотопорации, улучшающими кожный рельеф, уменьшающими морщины. Под их воздействием локальные пигментные участки становятся менее выраженными.

Летом следует надевать одежду светлых тонов, покрывающую большую часть тела. Носить нужно очки, шляпы и панамы. Al ritorno dalle vacanze, è necessario applicare nutricosmetici, che contengono antiossidanti.

Ridurrà significativamente il rischio di danni alla pelle. Creme e lozioni sulla base di una camomilla, aloe, con oli di lavanda, kandey possiedono il buon effetto idratante. L'idratazione naturale della pelle deve essere combinata con cosmetici antiossidanti. L'acido ialuronico è riconosciuto come un efficace idratante che blocca il fotoinvecchiamento.

Massaggio e ginnastica

Il tono muscolare previene la diffusione del processo di invecchiamento. Al fine di mantenere i muscoli facciali in buona forma, è necessario dedicare del tempo a una piccola ginnastica del viso ogni giorno o effettuare massaggi.

Al mattino, dopo il lavaggio, fai piccoli picchietti con la punta delle dita sulla superficie della pelle, quindi continua il massaggio con piccoli sfregamenti e premendo.

Approccio medico

Spesso i processi di invecchiamento che compaiono sulla pelle diventano i primi segni di malattie.

Questi possono essere disturbi della genesi endocrina, diabete mellito, disturbi circolatori o anomalie neurologiche.

Per escludere questo fenomeno, dovresti essere regolarmente esaminato dagli specialisti appropriati che ti aiuteranno a identificare la malattia e a prescriverti un trattamento completo.

L'impatto aggressivo dell'ambiente, che si tratti di sole frizzante o forte gelo, può accelerare in modo significativo il processo di invecchiamento della nostra pelle.

Ecco perché la pelle del viso ha bisogno della nostra costante protezione.

In estate, assicurati di usare la crema solare e, in inverno, di prestare attenzione alla nutrizione della pelle. Una vasta gamma di dispositivi di protezione può essere trovata nella sezione. "Bellezza e salute" negozio online Ozon.ru.

Trattamento di bellezza

La cura della pelle del viso anti-età dovrebbe includere le seguenti procedure:

  • Procedura quotidiana di pulizia della pelle
  • Pelle tonificante con lozioni e tonici
  • L'uso di creme idratanti o anti-invecchiamento.
  • Eliminazione tempestiva dei primi segni dell'invecchiamento. Per eliminare le prime rughe, puoi usare la crema antirughe istantanea.

Rimedi popolari

I rimedi casalinghi basati su ingredienti naturali saranno un'eccellente fonte di nutrimento aggiuntiva per la tua pelle.
Le ricette più popolari di rimedi popolari includono:

  • Sciogliere due cucchiai di farina di grano con un bicchiere di latte caldo ad una consistenza densa. Metti la massa risultante sul viso e lascia che si asciughi. Ma non portare la miscela ad asciugare completamente, in quanto ciò può fortemente stringere la pelle.
  • L'albume di pollo viene separato dal tuorlo e frustato in una spuma, quindi aggiungere un po 'di miele e sbattere di nuovo. Qualsiasi crema idratante viene applicata sul viso e lo strato risultante viene lasciato in cima per venti minuti, quindi lavato via.
  • Montare la ricotta in un frullatore con banana, kiwi e fragole finemente tritate. Nella miscela, aggiungere alcune gocce di olio d'oliva e applicare sul viso. Lasciare la maschera per quindici minuti, quindi risciacquare con decotto di camomilla e applicare una crema idratante
  • Sbatti il ​​tuorlo con due cucchiai di olio d'oliva e un cucchiaio di miele di fiori. Applicare sulla pelle per venti minuti, quindi risciacquare con acqua fredda.

Qualsiasi di queste maschere viene eseguita non più di una o due volte alla settimana. Ti eserciti in queste maschere? Forse hai la tua ricetta? Condividilo nei commenti.

Questa informazione sarà utile non solo per te, ma anche per le tue amiche. Non dimenticare di inviare loro un link al nostro articolo. A presto.

Pin
Send
Share
Send
Send

lehighvalleylittleones-com