Consigli per le donne

Allergie alimentari negli animali

Un allergene che è entrato nel corpo umano viene immediatamente attaccato dal sistema immunitario. Dopo di ciò, le cellule assorbono in sé alcune delle molecole dell'agente estraneo distrutto. Per questo motivo, producono un antigene e con l'aiuto del sangue circolante diffondono le informazioni sull'allergene in tutti i sistemi e gli organi.

Nel caso di ripetuti contatti con l'agente, le cellule del corpo iniziano immediatamente a combatterlo. Nell'area di contatto con l'allergene c'è l'espansione dei vasi sanguigni, in modo che i linfociti si rechino in un'area pericolosa. Più sono nel punto di contatto, più brillanti saranno i sintomi di un'allergia alla pelliccia animale.

Nella fase delle manifestazioni cliniche, il sistema respiratorio e talvolta il sistema digestivo sono danneggiati. Arrossamento e irritazione possono verificarsi sulla pelle umana. La velocità di reazione dipende dalle caratteristiche individuali dell'organismo. Di solito, i primi sintomi di un'allergia ai peli di animale cominciano ad apparire entro un'ora e mezza dal momento del contatto.

Come si manifesta la malattia

I principali sintomi di questa malattia sono per molti versi simili a quelli caratteristici dell'allergia ai pollini. Di regola, la malattia è accompagnata da lacrimazione, starnuti, congestione nasale e persino attacchi d'asma.

A seconda delle caratteristiche individuali dell'organismo, i sintomi possono comparire nel periodo da alcune ore a sei mesi. È importante che durante questo periodo il paziente sia sotto la supervisione di specialisti. Una persona che è incline alle allergie ai peli di animali può sperimentare eczema, orticaria e neurodermia. Nella maggior parte dei casi, questi pazienti hanno un forte prurito, gonfiore delle palpebre, mancanza di respiro e attacchi di asma.

Allergie ai gatti: sintomi negli adulti

La causa dello sviluppo di questa malattia non è di solito gli stessi animali, ma il segreto che viene secreto dalla loro pelle. I rappresentanti della famiglia felina controllano attentamente la pulizia dei loro corpi, quindi si leccano costantemente. Come risultato di queste azioni, le proteine ​​allergeniche non si trovano solo sulla loro pelliccia, ma anche dove si siedono o dormono.

È dimostrato che i maschi emettono più di una sostanza del genere delle femmine. I sintomi di allergia ai gatti negli adulti si manifestano come congestione e prurito nel naso. Inoltre, i pazienti hanno aumentato lacrimazione, gonfiore del viso e frequenti tosse secca. Spesso da tali pazienti vengono lamentele di mal di gola, orticaria, raucedine e difficoltà di respirazione. Nei casi più gravi, si tratta di un attacco asmatico e angioedema.

Allergie del cane

La pelle di questi animali domestici emette Can F1. Le alte concentrazioni di questo allergene sono osservate in rappresentanti di razze dai capelli corti. Sul corpo di cani irsuti, è presente, ma non in quantità tali. Anche con un'attenta cura degli animali, la sua pelle non smetterà di produrre una sostanza che provoca una reazione negativa del corpo umano. Questo allergene si accumula su mobili, tappeti, tende e giocattoli. Inoltre, la sua redditività è mantenuta per un periodo piuttosto lungo.

Il più delle volte, i cani sono allergici alla tosse secca, agli occhi arrossati, all'edema nasofaringeo e all'aumento della lacrimazione. Spesso nei pazienti con grave prurito della pelle e raucedine. Soprattutto questi sintomi sono acuti da persone che soffrono di asma bronchiale. In questi pazienti può verificarsi un attacco di asma e angioedema.

Metodi diagnostici

Avendo capito come diventare allergici ai peli di animali, devi dire alcune parole su quali test e studi sono prescritti per identificare il problema. Nella maggior parte dei casi, si raccomanda ai pazienti di sottoporsi a un test cutaneo per la scarificazione. Questa analisi viene eseguita utilizzando uno strumento speciale che fa una tacca all'interno dell'avambraccio.

Inoltre, i pazienti vengono prescritti test di puntura. La tecnica della sua implementazione è simile al test di scarificazione. Ma in questo caso, un ago con un arresto viene utilizzato come strumento.

Un buon metodo per identificare gli allergeni sono considerati test intracutanei. In questo caso, il reagente viene iniettato con una siringa di insulina. La presenza di allergie è giudicata dalla dimensione delle vesciche che compaiono.

Uno dei metodi diagnostici più accurati ed efficaci è la tecnica computerizzata di Foll.

Per ottenere risultati affidabili alcuni giorni prima di visitare la sala di trattamento, è necessario interrompere l'assunzione di antistaminici. Controindicazioni a condurre test sono: tubercolosi, gravidanza e processi infettivi. Non è possibile eseguire tali test nel periodo di esacerbazione di malattie croniche.

Principi di terapia

Coloro che vogliono capire come curare le allergie ai peli di animali, è necessario ricordare che quando si presentano i primi sintomi di questa malattia, è necessario contattare uno specialista. Solo in questo modo puoi eliminare completamente il problema di salute e prevenire lo sviluppo di gravi complicazioni.

Per quanto riguarda il trattamento, i medici distinguono tre fasi principali, tra cui:

  • Terapia antiallergica È l'uso di antistaminici.
  • Terapia sintomatica che prevede l'uso di farmaci anti-asma, colliri e spray nasali.
  • Immunoterapia, consistente nella somministrazione sottocutanea di piccole quantità di antigene.

Le pillole più efficaci per le allergie ai peli di animali includono farmaci come Suprastin, Loratadin, Claritin, Nasonex, Astelin, Zyrtec, Zyrtec e Flonaz.

Qual è il pericolo di questa malattia?

L'allergia alla lana è considerata uno dei problemi di salute più comuni. Non è peculiare della stagionalità e può verificarsi a qualsiasi età. Questa malattia è pericolosa non solo per gli adulti, ma anche per i bambini.

Con la terapia impropria o tardiva, l'allergia ai peli di animali domestici è irta di gravi conseguenze. Nel migliore dei casi, causerà stress costante, irritabilità, affaticamento, mal di testa e ridotta immunità.

In situazioni particolarmente trascurate, porta allo sviluppo di bronchiti croniche, laringiti, riniti o asma. Teoricamente, lo shock anafilattico con conseguente edema laringeo e la morte del paziente non è escluso.

Raccomandazioni generali

Affinché i sintomi dell'allergia alla pelliccia animale non tornino nella tua vita, devi seguire alcune semplici regole. Prima di tutto, si dovrebbe evitare ogni contatto con i nostri fratelli minori. Se hai già un animale domestico peloso, è preferibile riorganizzarlo in buone mani.

Se hai intenzione di andare ad amici che tengono cani o gatti, poco prima della visita prevista, inizia a prendere antistaminici. Inoltre, chiedi alla parte ricevente di non lasciare che i loro animali nella stanza siano destinati a te.

Fare la pulizia con acqua più spesso, prestando particolare attenzione agli angoli e ai luoghi difficili da raggiungere dove gli allergeni possono accumularsi. Cerca di non utilizzare un aspirapolvere, poiché questo dispositivo solleva le più piccole particelle di polvere che possono rimanere a lungo nell'aria. Invece di tende spesse appendono le barriere alle finestre. Ventilare spesso lo spazio abitativo e, se possibile, ottenere uno ionizzatore, un potente sistema di ventilazione o un condizionatore d'aria dotato di una funzione di purificazione dell'aria.

Animali anallergici

Di regola, le persone che soffrono di questa malattia, è molto difficile trovare un animale domestico. Pertanto, molti di loro sono interessati a che tipo di animale avere, se c'è un'allergia alla lana. In questi casi, gli esperti raccomandano di tenere a casa pesci d'acquario, cavie calve o cincillà.

Inoltre, l'elenco degli animali ammessi include esemplari esotici, come scarafaggi del Madagascar, serpenti, lucertole, rane e tartarughe. Tuttavia, tutti questi animali, francamente, un grande amante. Dopotutto, non tutti sono d'accordo sul fatto che ci sarà un rettile accanto a lui.

Gatti e cani per allergie

Se tu, nonostante tutto, hai ancora deciso di avere un cane, allora fai attenzione alla razza nuda messicana. Sul corpo di questi animali non c'è affatto lana. Ma questo non significa che non possano causare allergie. Per ridurre al minimo il rischio di esacerbazione della malattia, lava regolarmente l'animale e assicurati che nessun pezzo della sua saliva entri nel tuo naso.

Tra le razze ipoallergeniche troviamo anche Yorkshire terrier, barboncini, schnauzer a pelo corto, cani spitz nani, papillons, crestato cinese, shih-tzu, samoiedo, bichon e maltese.

Per quanto riguarda i gatti, dovrai scegliere tra Devon Rex, Yavanez, Cornish Rex, Don e il Sphynx canadese. Inoltre, i rappresentanti di razza siberiana, russa blu, orientale e balinese possono essere attribuiti a animali ipoallergenici. Molti di loro hanno un aspetto molto specifico e praticamente non hanno sottopelo, e alcuni rappresentanti sono completamente calvi.

Prima di acquistare un amico a quattro zampe, assicurati di consultare il medico. Ma in questo caso, non sei assicurato contro l'insorgenza dei sintomi della malattia. Pertanto, avendo ottenuto un cane o un gatto dall'elenco sopra, dimenticarsi delle misure precauzionali. Bagnate regolarmente il vostro animale domestico con shampoo speciali, rifinite e pettinate il cappotto. Cerca di assicurarti che l'animale non vada nella stanza in cui dormi. Effettuare sistematicamente la pulizia a umido della casa e ventilare periodicamente la stanza.

Allergie alimentari nei cani

Negli ultimi anni, le allergie alimentari nei cani hanno cominciato a occupare non l'ultimo posto tra altre malattie. Allo stesso tempo, i proprietari dovrebbero distinguere tra allergie alimentari e intolleranze alimentari all'uso di cani di determinati prodotti dai loro animali domestici. Quando i prodotti intolleranti alimentari nel cane vomito, la diarrea in assenza di sintomi di allergie alimentari.

Cause di allergie alimentari nei cani

Le allergie alimentari nei cani causano alimenti - allergeni. Che includono:

  • Manzo.
  • Carne di pollo cruda e bollita.
  • Pesce.
  • Tuorlo d'uovo
  • Soia e prodotti da esso.
  • Avena, grano e semola.
  • Prodotti contenenti lievito
  • Vari dolci (zucchero, caramelle, cioccolato).
  • Latticini e latticini.
  • Tutto è salato e fritto.
  • Carne affumicata (salsiccia, prosciutto, ecc.).
  • Integratori vitaminici e minerali.

L'ipersensibilità agli allergeni provoca l'uso sistematico di un cane una grande quantità di carboidrati, cereali e prodotti a base di farina.

Segni di allergie alimentari nei cani

I segni più comuni di allergie alimentari nei cani sono:

  • Prurito, accompagnato da pettinatura nei cani.
  • Perdita di capelli, manifestata esternamente dall'apparizione di punti calvi sulla pelle.
  • Rossore delle singole aree della pelle.
  • Scarico persistente dagli occhi, lacrimazione.
  • Malattie delle orecchie nei cani.
  • Scarica dal naso (naso che cola nei cani).
  • Odore sgradevole proveniente dall'animale (alito cattivo dal cane).
  • Il cane lecca costantemente la zona anale e le zampe anteriori.
  • Bagnare le singole aree cutanee (sotto le ascelle e le altre pieghe della pelle).

Trattamento delle allergie alimentari nei cani

Il trattamento delle allergie alimentari nei cani dovrebbe essere basato sul dare al cane una certa dieta ipoallergenica. Durante il trattamento di un cane, oltre alla completa eliminazione dell'allergene identificato, non è necessario somministrare integratori vitaminici, giocattoli masticabili, alimenti ad alto contenuto di carboidrati, leccornie.

Come agenti sintomatici, gli antistaminici (diazolina, suprastin, difenidramina, tavegil, ecc.) E i glucocorticosteroidi (desametasone, idrocortisone, prednisolone, ecc.) Riducono il livello di istamina, eliminando il prurito, il gonfiore.

Allergia alla pelliccia animale: cause

La maggior parte delle persone crede che sia la lana, la piuma e il sottopelo degli animali domestici a causare allergie. In realtà, non lo è. Sulla base di questa illusione, molti soggetti allergici iniziano i gatti calvi (sfingi), i cani (crestati cinesi) e i roditori (maiali magri e ratti nudi), nella speranza che siano in grado di evitare allergie ai peli degli animali. Tuttavia, una reazione atipica del corpo si manifesta ancora, causando molti problemi al proprietario dell'animale.

La causa delle reazioni allergiche agli animali domestici sono speciali allergeni alle proteine ​​prodotti dagli animali. Di solito non si trovano in lana, ma sulla pelle, forfora, albumina sierica, secrezione di ghiandole sebacee, saliva, urina, escrementi di animali.

Proteine ​​allergeniche come Fel d 1 m (nei gatti), Can f 1 e Can f 2 (nei cani) sono il più delle volte causate da allergie. A causa delle dimensioni ridotte e del peso microscopico, gli allergeni vengono facilmente trasportati attraverso l'aria, cadono sugli abiti umani e sulla pelle, sono in grado di depositarsi sul cibo. La loro capacità di diffondersi in aereo spesso diventa la ragione per cui gli allergeni si trovano in luoghi in cui gli animali domestici a priori non possono essere - negli uffici, nelle istituzioni educative e persino sugli aerei.

Oltre alla via inalatoria, l'ingresso di allergeni nel corpo umano, possono causare danni in modi come:

  • contatto (dal contatto con animali),
  • alimentare (insieme a cibi e bevande),
  • durante i morsi (la trasmissione avviene con la saliva dell'animale domestico).

Quali animali domestici possono essere allergici?

Il più pericoloso per le persone sensibili alle allergie sono animali come:

  • Gatti. Gli animali castrati e sterilizzati causano allergie molto meno frequentemente rispetto agli animali non esposti. Allo stesso tempo, i gatti sono considerati più allergizzanti dei gatti.
  • Cani (indipendentemente dalla razza, dalla taglia e dalla lunghezza del mantello).
  • Cavalli.
  • Mucche.
  • Sheep.
  • Conigli (sia stanza decorativa, sia commercio).
  • Capre.
  • Cavie, topi, cincillà e criceti.

Il fatto seguente è interessante: la tendenza all'allergia a questo o quell'animale dipende in gran parte dall'area di residenza. Ad esempio, nelle regioni in cui l'allevamento degli animali è ben sviluppato (in particolare pecore, capre e cavalli), meno persone soffrono di manifestazioni atipiche causate dal contatto con un gatto o un cane. Tuttavia, i tassi di allergia del bestiame sono molto più alti in queste aree.

Ci sono animali domestici che non causano allergie? Sì. Ad esempio, questi includono rettili, pesci d'acquario e tartarughe.

Perché c'è un'allergia alla pelliccia animale?

Allergie agli animali: sintomi

Come si manifesta l'allergia animale e per quanto tempo può essere compreso che si sta vivendo la sensibilizzazione?

La risposta del corpo agli allergeni prodotti dagli animali può manifestarsi dagli organi respiratori, dal tratto gastrointestinale e dalle mucose e dalla pelle. Molto spesso, i primi sintomi possono manifestarsi già 10-15 minuti dopo il contatto con l'allergene. Tuttavia, esiste anche uno scenario di reazione ritardata: i primi segni possono comparire entro 3-4 ore dopo il contatto. In questo caso, lo sviluppo dei sintomi avviene gradualmente.

I sintomi più comuni di allergia a pellicce animali, lanugine, urina e altri prodotti di scarto sono:

  • Congestione nasale, naso che cola.
  • Starnuti.
  • Mal di gola
  • Tosse secca
  • Attacchi d'asma.
  • Respiro difficile, mancanza di respiro.
  • Rossore degli occhi, il loro gonfiore.
  • Tearing.
  • Bruciore sotto le palpebre, fotofobia.
  • Eruzione cutanea sulla pelle, formazione di papule piccole, prurito, bruciore, iperemia.

È interessante notare che i sintomi possono verificarsi non solo attraverso il contatto diretto con l'animale, ma anche dopo il contatto con i suoi effetti personali (una ciotola per cibo, giocattoli, biancheria da letto, vassoio, gabbia, guinzaglio).

I sintomi delle allergie animali nei bambini non sono molto diversi da quelli degli adulti. L'unica differenza è nel tempo necessario per la loro manifestazione: poiché il corpo del bambino è più debole, i primi segni di una reazione atipica di solito si verificano molto più velocemente che negli adulti.

Diagnosi di allergia

Dopo aver scoperto i segni di una reazione allergica descritta sopra in te o nei tuoi cari, dovresti contattare uno specialista, un allergologo o un dermatologo.

Il medico condurrà test cutanei (scarificazione o test per iniezione), che aiuteranno a confermare o smentire l'ipotesi che il paziente sia allergico all'allergene dell'animale e non a qualsiasi altra sostanza irritante. Per questo, una piccola dose di un allergene standard derivato dai capelli, dalla forfora o dall'epitelio di un gatto o di un cane viene solitamente iniettata. Se, come risultato dei testi, si forma una papula con un diametro di circa 6 mm, allora molto probabilmente una persona sperimenta effettivamente la sensibilizzazione agli allergeni domestici.

Possono essere eseguiti anche test di immunoglobuline o cosiddetti test di provocazione.

Prevenzione e trattamento delle allergie animali

Le principali misure preventive per le persone che soffrono di sensibilizzazione a questi allergeni saranno l'abbandono dell'idea di iniziare un animale domestico. Если же вы уже завели животное и не планируете от него избавляться, постарайтесь уменьшить контакт с ним и проводите следующие профилактические меры:

  • Ежедневно проводить влажную уборку в помещении и в месте содержания питомца с использованием дезинфицирующих средств.
  • Соблюдать правила личной гигиены.
  • Utilizzare un umidificatore e un filtro dell'aria.
  • Ventilare la stanza regolarmente.
  • Eliminare la moquette.
  • Indossare guanti di gomma per pulire le cellule, pulire la lettiera o pettinare il sottopelo.

Per quanto riguarda il trattamento, il medico prescrive il farmaco desiderato effettuando test. Di solito è antistaminico e anti-asma. Per eliminare rapidamente i sintomi della pelle (irritazione, eruzioni cutanee, arrossamenti), è possibile utilizzare gli emollienti di La Cree: creme, gel ed emulsioni. Essi ammorbidiscono e idratano efficacemente la pelle, alleviando il prurito e la combustione.

Allergie alimentari a cani e gatti - sintomi

Sintomi per i quali puoi capire che l'animale ha allergie alimentari:

1. è principalmente l'arrossamento della pelle esposta (orecchie, anche la pelle sotto le braccia, lo scarico dalle orecchie è anche possibile)
2. Dopo aver mangiato, gli animali possono avvertire vomito, flatulenza, diarrea
3. animale sfrega il viso, può graffiare la pelle (grave prurito) allergia
4. in un gatto con allergie alimentari si osserva la formazione di croste attorno al collo e alle orecchie.

Se noti questi sintomi, allora devi consultare un medico veterinario e cambiare la dieta dell'animale. Se non trovi un allergene alimentare che causa allergie in un animale, allora il prurito aumenterà, l'animale potrebbe lacerare il suo corpo a terra.

Allergie alimentari nei cani e gatti - rilevare un allergene

Per identificare l'allergene, è necessario modificare il cibo per l'animale. Per fare ciò, è necessario modificare completamente la dieta e sostituire anche l'acqua corrente con acqua distillata. Sulla nuova dieta, l'animale dovrebbe rimanere per almeno due mesi. Durante questo periodo, le allergie dovrebbero fermarsi. Dopo di ciò, è possibile inserire nella dieta dell'animale uno a uno i prodotti che l'animale ha consumato prima e osservare la reazione del corpo a questo prodotto. Se entro 3-5 giorni l'allergia non si manifesta, allora questo prodotto può essere aggiunto alla dieta dell'animale. E quindi è necessario fare con tutti i prodotti che hanno mangiato l'animale. Usando tale selezione, puoi calcolare il prodotto a cui l'animale è allergico. Questo è ciò che riguarda i cani. I gatti subiscono un peggioramento del cibo. E quindi può rifiutare il cibo in generale. Per fare ciò, è necessario modificare gradualmente la dieta dei gatti, anche se le allergie non passano immediatamente.

Allergie alimentari a cani e gatti - trattamento

Allergie alimentari a cani e gatti spesso si verifica attraverso la sensibilità dei loro organismi agli additivi chimici e ai coloranti, che sono contenuti nei mangimi commerciali. Pertanto, è meglio trasferire questi animali al cibo naturale.

Per molti animali, un effetto positivo sulla digestione e l'eliminazione delle allergie dà loro una transizione al cibo crudo naturale.

Il digiuno moderato può anche aiutare a eliminare le allergie in cani e gatti. Nel processo di inedia, sostanze nocive e tossiche che causano allergie nell'animale vengono rimosse dal corpo dell'animale. Il periodo di digiuno per diversi animali sarà diverso. Per i cani di grossa taglia questo periodo dura 3-4 giorni. E per cani di piccola taglia e gatti non più di un giorno.

È inoltre possibile eliminare le allergie con l'aiuto di sostanze aromatiche e piante medicinali. Le sostanze aromatiche vengono spruzzate con prurito della pelle dell'animale e le piante medicinali vengono aggiunte al cibo dell'animale. Le piante contribuiscono alla rimozione di componenti tossici dal corpo dell'animale. Ma vale la pena sapere che nel trattamento di animali allergici con qualsiasi sostanza è necessario stare attenti, sia chimici che vegetali.

Potrebbero essere necessari diversi mesi per rimuovere tutte le sostanze nocive dal corpo dell'animale. Sii paziente e persistente e avrai successo!

Grazie per l'attenzione! Vieni al mio sito web "Trattamento degli animali", leggi, lascia un feedback - Sarò contento.

I principali segni di allergie alimentari

I sintomi delle allergie alimentari negli animali sono variabili. Il prurito si verifica spesso nella zona dell'ano, la base del collo, tra le scapole e altrove. Gli animali pettinano aree ampie a graffi profondi. A volte c'è un naso che cola, perdita di capelli prolungata, forfora. In alcuni casi, vi è un aumento dell'accumulo di secrezione dell'orecchio e delle ghiandole paraane, scariche dagli occhi e dal naso. Occasionalmente le vesciche pruriginose compaiono sul corpo.

In alcuni casi, la laringe si gonfia, a volte bloccando il respiro.

Cause e decorso delle allergie alimentari negli animali

Le cause delle allergie alimentari negli animali sono poco conosciute. Secondo le idee moderne dei veterinari, le allergie alimentari sono causate da:

  • mangime di scarsa qualità
  • deviazioni ereditarie,
  • disordini autoimmuni
  • eccesso di mangime in legumi e cereali,
  • preparazione inadeguata della dieta (a cavallo),
  • alimentazione prolungata di cibi ad alto contenuto proteico,
  • miscelazione nella dieta di alimenti secchi e prodotti naturali (nei cani e nei gatti),

Sono stati registrati casi di allergie alimentari causate da proteine ​​patogene (prioni). Tuttavia, il ruolo dei prioni nell'occorrenza e nello sviluppo delle allergie alimentari non è stato studiato.

Molto spesso, una maggiore sensibilità del sistema immunitario si manifesta in:

  • pesce (nei cani),
  • carne (nei gatti e nei cani),
  • fagioli e cereali,
  • spezie.

Le allergie alla presenza di verdure, di solito aggiunte alla dieta degli animali, non si verificano quasi mai. La maggiore sensibilità del sistema immunitario degli animali ai frutti in diverse regioni è molto diversa. Pertanto, l'aumento della sensibilità del sistema immunitario dei cani alle mele in Ucraina è notato più spesso che in Bielorussia.

Lo sviluppo di allergie alimentari negli animali è poco conosciuto. Si ritiene che un eccesso o una bassa qualità delle proteine ​​nella dieta porti ad anomalie della funzionalità epatica. Di conseguenza, un numero di amminoacidi forma composti - precursori chimici delle proteine. Questi composti non possono partecipare pienamente ai processi del corpo e accumularsi tra i tessuti del corpo.

Il sistema immunitario riconosce questi composti come stranieri e deve essere distrutto. Viene attivato l'"ormone dell'infiammazione", l'istamina, responsabile dell'espansione dei vasi sanguigni e dello sviluppo dell'edema. L'attività delle cellule del sistema immunitario, i macrofagi. La sintesi degli anticorpi è accelerata. Le sostanze riconosciute dal sistema immunitario come estranee sono legate a grandi complessi. Alcuni di loro sono digeriti dai macrofagi. Una parte significativa dei complessi risultanti viene inviata ai reni. Come risultato di un eccesso nel sistema di filtraggio dei reni, le membrane delle cellule responsabili della formazione di urina sono danneggiate. Inizia l'infiammazione e il degrado dei reni.

In alcuni casi, con allergie a seguito di istamina, il lavoro del cuore, vasi polmonari e cambiamenti al collo. Di conseguenza, si sviluppa edema laringeo. A volte nel giro di pochi minuti, il lume della laringe si restringe così tanto che la respirazione si ferma. Allo stesso tempo, si verifica la paralisi del muscolo cardiaco.

Nelle fasi iniziali, le allergie sono trattate senza conseguenze Le allergie alimentari sono un disturbo grave.

Trattamento delle allergie alimentari negli animali

Non sono stati sviluppati metodi per il trattamento cardinale delle allergie alimentari negli animali. Nella maggior parte dei casi, le manipolazioni sono finalizzate a:

  • chiarimento della causa delle allergie,
  • l'eliminazione della sostanza che provoca l'allergia (allergene) dall'ambiente dell'animale,
  • correzione dietetica
  • bloccando l'azione dell'istamina.

Chiarificazione della causa delle allergie viene effettuato nella maggior parte dei casi allo scopo di restringere al massimo la gamma di prodotti o sostanze pericolose per l'animale. Di norma vengono utilizzati set speciali di sostanze che causano la comparsa di segni di allergia in misura lieve. Quindi viene compilato un elenco di sostanze e / o prodotti che causano allergie.

Eliminazione della sostanza che provoca allergie dall'ambiente dell'animale rimane uno dei pochi modi per contenere la maggiore sensibilità del sistema immunitario ai componenti del mangime. In circa la metà dei casi di allergia, la rimozione della sostanza che la causa dall'ambiente consente al sistema immunitario di tornare al suo stato normale. Di norma, il ritorno del sistema immunitario a uno stato normale richiede da 6 a 8 anni, a volte di più.

Correzione dietetica eseguire entrambi con l'obiettivo di rimuovere l'allergene dalla vita dell'animale e di mantenere il fegato. In alcuni casi, l'uso di mangimi secchi o in scatola per gli animali che soffrono di allergie, non porta il risultato previsto. Tali casi richiedono una profonda revisione della dieta e un'attenta selezione dei componenti del mangime.

Blocco istamina tenuto per lungo tempo, in alcuni casi per tutta la vita. Usato così chiamato. antistaminici. Il metodo consente di minimizzare l'effetto dell'istamina sul sistema immunitario. Si usano diazolin, suprastin, tavegil, kestin, claritin e farmaci simili.

Guarda il video: le allergie alimentari degli animali domestici (Novembre 2019).

lehighvalleylittleones-com